dalla Home

Mercato

pubblicato il 14 maggio 2007

Daimler-Chrysler ha venduto Chrysler USA

Per 7,4 miliardi di dollari la Cerberus possiede l'80,1% di Chrysler

Daimler-Chrysler ha venduto Chrysler USA

È ufficiale: la Daimler-Chrysler ha appena venduto la filiale americana Chrysler al nuovo proprietario, un fondo privato di investimenti noto come Cerberus.

Correva il 1998 quando, in una fusione multimiliardaria, Daimler-Benz AG e la Chrysler si unirono nel gruppo, fino ad oggi chiamato, Daimler-Chrysler. A causa però delle continue difficoltà incontrate dalla filiale Usa di Chrysler, che ad esempio nel 2006 aveva perso 1,5 miliardi di dollari, il gruppo decise di metterla in vendita lo scorso febbraio 2007.

Il prezzo di vendita di 7,4 miliardi di dollari lascerebbe comunque una partecipazione del 19,9% di DaimlerChrysler in Chrysler, oltre al fatto che l'esecutivo principale della Chrysler, Tom LaSorda, continuerebbe a dirigere l'azienda.

Per Chrysler si preannuncia ora un intenso piano di ristrutturazione e, come c'era da immaginarsi, anche di tagli, visto che si parla di circa 13.000 licenziamenti. "Con questo accordo - spiega l'amministratore delegato di DaimlerChrysler, Dieter Zetsche - abbiamo creato le giuste condizioni di un nuovo avvio per Daimler e Chrysler". Le due compagnie continueranno a lavorare a stretto contatto, anche se ora gli azionisti di DaimlerChrysler pare desiderino cambiare il nome della compagnia in Daimler AG.

Autore: Redazione

Tag: Mercato , Chrysler


Top