dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 8 aprile 2015

Citroen Aircross, prove di SUV originale

Il concept ibrido plug-in da 313 CV va a scuola da C4 Cactus e anticipa il futuro rivale di X-Trail e Santa Fe

Citroen Aircross, prove di SUV originale
Galleria fotografica - Citroen Aircross ConceptGalleria fotografica - Citroen Aircross Concept
  • Citroën Aircross Concept - anteprima 1
  • Citroën Aircross Concept - anteprima 2
  • Citroen Aircross Concept - anteprima 3
  • Citroën Aircross Concept - anteprima 4
  • Citroën Aircross Concept - anteprima 5
  • Citroen Aircross Concept - anteprima 6

Si chiama Citroen Aircross, ma non confondetelo con la C4 Aircross che deriva dalla Mitsubishi ASX ed è normalmente in vendita nelle concessionarie. Il nuovo Citroen Aircross è un concept abbastanza realistico che fa il suo debutto al Salone di Shanghai per illustrare il futuro della Casa francese nel segmento dei SUV medio-grandi, sempre più orientato verso quell'originalità stilistica inaugurata da C4 Cactus e pronto a sfidare Nissan X-Trail e Hyundai Santa Fe. Pur mantenendo un'impostazione stilistica simile a quella della C4 Aircross, l'inedito Citroen Aircross concept esibisce elementi unici come gli Allloy Bump laterali che reinterpretano gli Air Bump della C4 Cactus e gli Air Sign metallici sui finestrini posteriori che condiscono l'esterno della carrozzeria di colore rosso aranciato assieme agli Air Curtain e agli altri inserti metallici. Gli interni futuribili e la motorizzazione ibrida plug-in sono poi pensate per piacere al pubblico cinese che rappresenta ormai il primo mercato mondiale per Citroen con il 25% delle vendite globali.

SUV medio-grande da 4,58 metri

Le misure esterne di Citroen Aircross, pari a 4,58x2,1x1,73 metri si avvicinano di più a quelle di una Grand C4 Picasso che a quelle della ben più compatta C4 Aircross e lasciano intuire la volontà di creare un SUV dalle proporzioni importanti come quelle della vecchia C-Crosser. Le forme tondeggianti di Aircross concept si sposano con i grandi cerchi da 22" che montano speciali pneumatici Continental da 275/45 R 22, con le quattro portiere laterali con apertura ad armadio e un'altezza da terra degna dei migliori fuoristrada. Gli interni sono tratteggiati con linee orizzontali, disegni geometrici multicolore e due display HD da 12", uno dei quali può essere spostato e orientato per la visione del passeggero anteriore. Tutti i sedili di dimensioni generose sono dotati di microfoni e altoparlanti per migliorare la comunicazione fra i passeggeri, i montanti hanno delle webcam per fare foto e filmati di viaggio da condividere sui social media.

Ibrido plug-in da 313 CV

La parte più concreta per intraprende i viaggi immaginati per Citroen Aircross, quella sotto la carrozzeria, prevede la presenza di un motore 1.6 THP benzina da 218 CV e 275 Nm abbinato ad un elettromotore da 95 CV e 200 Nm alloggiato al retrotreno, uno schema simile all'HYbrid4 di PSA. Su questo concept c'è in più lo schema ibrido plug-in, ovvero ricaricabile dalla presa di corrente domestica in 3,5 ore e capace di garantire un'autonomia elettrica di 50 km. Oltre alla modalità ZEV è all'occorrenza disponibile la spinta congiunta dei due propulsori che assieme sviluppano 313 CV e permettono all'Aircross di accelerare da 0 a 100 km/h in 4,5 secondi pur mantenendo un consumo combinato di 1,7 l/100 km e un livello di emissioni di CO2 di soli 39 g/km.

Autore:

Tag: Prototipi e Concept , Citroen , auto europee , auto ibride


Top