dalla Home

Live

pubblicato il 3 aprile 2015

Dossier Salone di New York 2015

Salone di New York: Toyota RAV4 Hybrid, sintesi perfetta

Arrivano contemporaneamente il restyling di metà carriera per l’intera gamma e il diesel BMW

Salone di New York: Toyota RAV4 Hybrid, sintesi perfetta
Galleria fotografica - Toyota RAV4 Hybrid al Salone di New York 2015Galleria fotografica - Toyota RAV4 Hybrid al Salone di New York 2015
  • Toyota RAV4 Hybrid al Salone di New York 2015 - anteprima 1
  • Toyota RAV4 Hybrid al Salone di New York 2015 - anteprima 2
  • Toyota RAV4 Hybrid al Salone di New York 2015 - anteprima 3
  • Toyota RAV4 Hybrid al Salone di New York 2015 - anteprima 4
  • Toyota RAV4 Hybrid al Salone di New York 2015 - anteprima 5
  • Toyota RAV4 Hybrid al Salone di New York 2015 - anteprima 6

Solo chi ha inventato il veicolo stradale a ruota alta e l’ibrido poteva unire i due concetti. Ecco perché la Toyota RAV4 Hybrid, presentata al Salone di New York, è un esito persino troppo scontato per un modello che ha tracciato la strada per tutti trasformando i fuoristrada in SUV e che meno di un anno fa aveva presentato la Lexus NX, che proprio dalla RAV4 deriva sfruttandone la piattaforma. Al di là di queste considerazioni, penso che la RAV4 sia un’auto interessante e che la sua rivisitazione sia altrettanto coerente con quanto visto su Auris e Avensis al recente Salone di Ginevra. Dunque stessa firma luminosa per i fari, dallo sguardo più sottile, marchio più prominente sulla calandra e luci posteriori a Led. La nuova RAV4 sembra arricciare il naso in modo volitivo, quasi a volersi riprendere il posto che le spetta.

A occhio e croce, credo che le modifiche abbiano aggiunto qualche centimetro al SUV compatto giapponese e anche per l’abitacolo la mia sensazione è che a Nagoya abbiano agito come al solito di cesello, senza invecchiare l’esistente, ma offrendo comunque un passo avanti per qualità e gradevolezza ad un abitacolo che non è secondo a nessuno per spazio a disposizione di passeggeri e bagagli. La produzione per l’Europa parte a ottobre e dunque le prime consegne a gennaio 2016. Identico a quello della NX il sistema ibrido: motore 2,5 litri a benzina a ciclo Atkinson, due motori elettrici con quello posteriore pronto ad agire solo quando serve, e trasmissione a variazione continua di rapporto però con consumi più bassi, dunque al di sotto dei 5 litri/100 km, grazie al peso inferiore rispetto alla NX. Rimarrà il diesel, anzi sarà diverso e tedesco: il 2 litri BMW da 143 CV.

Autore: Nicola Desiderio

Tag: Live , Toyota , auto giapponesi , new york


Top