dalla Home

Curiosità

pubblicato il 2 aprile 2015

Cambia il capo del design FCA, via Ramaciotti, ecco Ralph Gilles

Il designer canadese è un predestinato, a 14 anni i suoi disegni impressionarono lo staff Chrysler

Cambia il capo del design FCA, via Ramaciotti, ecco Ralph Gilles
Galleria fotografica - Ralph Gilles, le creazioni più belleGalleria fotografica - Ralph Gilles, le creazioni più belle
  • Ralph Gilles, le creazioni più belle - anteprima 1
  • Ralph Gilles, le creazioni più belle - anteprima 2
  • Ralph Gilles, le creazioni più belle - anteprima 3
  • Ralph Gilles, le creazioni più belle - anteprima 4
  • Ralph Gilles, le creazioni più belle - anteprima 5
  • Ralph Gilles, le creazioni più belle - anteprima 6

Alfa Romeo 4C e Giulietta, Maserati Ghibli e Quattroporte, più una dozzina di Ferrari tra gli inizi degli anni Novanta e la metà dei Duemila, senza contare concept come la Mythos o la Birdcage. Il curriculum di Lorenzo Ramaciotti è lunghissimo e alla voce “lavoro attuale” recita “Responsabile del design del Gruppo FCA”. Questo fino a ieri, perché da oggi il suo ruolo è stato assunto da Ralph Gilles, canadese di origini haitiane classe 1970, attualmente a capo del design North America di FCA. Grandissimo appassionato di auto, avrà il compito di dettare la nuova linea del gruppo italo-americano, confrontandosi anche con marchi blasonati che hanno stilemi radicati nella storia. È troppo tardi per influire sul design dell’attesissima Giulia o sul SUV Alfa Romeo previsto per il 2016, ma siamo certi che Gilles non veda l’ora di mettere le mani sui prodotti in arrivo nei prossimi anni.

Ramaciotti diventa consulente personale di Marchionne

Ramaciotti "si ritira dopo molti anni dedicati al servizio della Società", ma "continuerà a mettere a disposizione del Gruppo la sua competenza nella veste di Special Advisor del CEO", così recita il comunicato stampa di FCA. Nella pratica vuol dire che rimarrà in campo come consulente personale di Sergio Marchionne, mentre la nomina di Ralph Gilles avrà effetto immediato. Anche lui dovrà aggiornare il curriculum vitae, aggiungendo la nuova carica di Presidente e CEO di tutto il Motorsport FCA oltre che di Dodge e SRT. Sono marchi che conosce bene e per i quali ha supervisionato il design di diversi modelli. Tra quelli che ha firmato personalmente, invece, i più famosi sono senza dubbio la Chrysler 300 C del 2005 e la Dodge Charger attuale, auto che sta vivendo una seconda giovinezza con la versione Hellcat da 707 CV.

Una passione nata in tenera età

La sua storia è simile a quella di ogni appassionato che si rispetti, ma con un tocco artistico in più, quello messo nei disegni di auto che realizzava già a otto anni. Così, quando ne aveva quattordici, la zia Giselle scrisse una lettera a Lee Iacocca, storico Presidente della Chrysler, che la girò ad uno dei responsabili del design. Questi rimase impressionato dal talento di Ralph e rispose consigliando una lista di Università. La laurea al Detroit's College for Creative Studies arrivò nel 1992 e il Master in Business Administration dieci anni più tardi, nella Michigan State University. Il resto è storia recente.

 

Galleria fotografica - Lorenzo Ramaciotti, le creazioni più belleGalleria fotografica - Lorenzo Ramaciotti, le creazioni più belle
  • Lorenzo Ramaciotti, le creazioni più belle - anteprima 1
  • Lorenzo Ramaciotti, le creazioni più belle - anteprima 2
  • Lorenzo Ramaciotti, le creazioni più belle - anteprima 3
  • Lorenzo Ramaciotti, le creazioni più belle - anteprima 4
  • Lorenzo Ramaciotti, le creazioni più belle - anteprima 5
  • Lorenzo Ramaciotti, le creazioni più belle - anteprima 6

Autore: Alessandro Vai

Tag: Curiosità , Fiat , auto americane , auto italiane


Top