dalla Home

Curiosità

pubblicato il 2 aprile 2015

L'Autostrada Londra-New York sarà la nuova "atomica" dei Russi [FOTO]

L'Università di Mosca sta lavorando al grandioso progetto insieme alle ferrovie per legarla alla Transiberiana

L'Autostrada Londra-New York sarà la nuova "atomica" dei Russi [FOTO]
Galleria fotografica - La Transiberiana e il progetto dell'autostrada Londra-NYGalleria fotografica - La Transiberiana e il progetto dell'autostrada Londra-NY
  • La Transiberiana e il progetto dell\'autostrada Londra-NY - anteprima 1
  • La Transiberiana e il progetto dell\'autostrada Londra-NY - anteprima 2
  • La Transiberiana e il progetto dell\'autostrada Londra-NY - anteprima 3
  • La Transiberiana e il progetto dell\'autostrada Londra-NY - anteprima 4
  • La Transiberiana e il progetto dell\'autostrada Londra-NY - anteprima 5
  • La Transiberiana e il progetto dell\'autostrada Londra-NY - anteprima 6

L’autostrada da Londra a New York non è un pesce d’aprile, come forse qualcuno poteva pensare, ma un’ambiziosa impresa destinata a far arricchire immensamente la Russia (ma non solo lei). Il progetto è molto serio e nasce qualche anno fa, se ne parla da quando si ipotizza il ponte sullo Stretto di Bering. Nel 2011 il governo russo aveva approvato lo stanziamento di 60 miliardi di dollari per costruirlo (e collegare così la Russia all'Alaska) e adesso l’avvio dei lavori sembra più vicino che mai. Vladimir Yakunin, numero uno delle ferrovie, sta premendo l’acceleratore e lavora all’autostrada insieme al rettore dell’Università di Mosca, Viktor Sadovnichy, e all’accademico Gennady Osipov. Costruirla significherebbe realizzare un’opera destinata ad entrare nella storia e possedere un’arma potentissima in termini di scambi internazionali. Un potere che la Russia condividerebbe con alcuni paesi d’Europa, il Canada e gli Stati Uniti.

Il percorso affianca la Transiberiana

L’autostrada partirebbe da Londra per arrivare a Mosca dopo aver attraversato il Canale della Manica, il Belgio, la Germania, la Polonia e la Bielorussia. Il percorso probabilmente sfrutterebbe le strade già esistenti, che in totale superano i 2.800 km. Da qui partirebbe l’impresa russa vera e propria con una nuova autostrada che seguirebbe il percorso della Transiberiana, la ferrovia più lunga del mondo: 9.288,2 km. L’autostrada però non arriverebbe a Vladivostok, la città con il più grande porto russo sul Pacifico, vicina al confine con la Cina e la Corea del Nord. Arrivati nei pressi di Chita proseguirebbe verso nord fino allo Stretto di Bering. Ed è qui che si gioca la partita più grande. Da anni la Russia lavora al progetto di un ponte o di un tunnel che arrivi all’Alaska e se venisse realizzato sarebbe il doppio di quello che collega la Francia all’Inghilterra. Poi da qui si scenderebbe a New York passando per il Canada. Il percorso totale sarebbe di 20.776 km.

Perché sarebbe così strategica

Il bacino d’affari generato dall’autostrada Londra-New York sarebbe enorme. Il traffico di merci scambiate via terra potrebbe aggirarsi attorno alle 100mila tonnellate all’anno (questo numero era stato stimato solo per l’ipotetico ponte o tunnel sullo Stretto di Bering). E poi ci sarebbe il turismo. Rimanendo in Russia, da sola la Transiberiana è una delle attrazioni più celebri, con i suoi 7 fusi orari ed i paesaggi più disparati, ed attira ogni anno migliaia di viaggiatori. L’idea di Yakunin è di costruire attorno all’autostrada nuove stazioni di servizio, alberghi ed attrazioni varie per avviare almeno 10 o 15 nuove imprese solo in Siberia. E poi ci sarebbe l’occupazione interna. Il Professor Sadovnichy è convinto che l’autostrada riuscirebbe a creare il collegamento giusto e le risorse economiche necessarie affinché l’esodo dei neo-laureati rallenti. Attualmente il 30% dei laureati nella Russia dell’Est si trasferisce altrove per lavorare. Con la Londra-New York il dato scenderebbe sensibilmente.

Autore:

Tag: Curiosità , autostrade , russia


Top