dalla Home

Eventi

pubblicato il 9 maggio 2007

AMG compie 40 anni

L'evoluzione della personalizzazione dal 1967 ad oggi

AMG compie 40 anni
Galleria fotografica - 40 anni di AMGGalleria fotografica - 40 anni di AMG
  • 40 anni di AMG - anteprima 1
  • 40 anni di AMG - anteprima 2
  • 40 anni di AMG - anteprima 3
  • 40 anni di AMG - anteprima 4
  • 40 anni di AMG - anteprima 5
  • 40 anni di AMG - anteprima 6

Sono passati ormai 40 anni da quando, nel giugno del 1967, venne fondata una delle aziende oggi più rinomate nel settore della preparazione ed elaborazione di vetture ufficiali. La sede era il vecchio mulino di Burgstall, nei pressi di Affalterbach, una location più che adeguata per ospitare l'intero organico dell'azienda, composta dai due soli soci fondatori Hans Werner Aufrecht e Erhard Melcher, due nomi importanti visto che è dalle loro iniziali che deriva la sigla AMG, dove "A" deriva da Aufrecht, "M" da Melcher e "G" da Großaspach, luogo di nascita di Aufrecht.

Oggi queste tre lettere che sono diventate in tutto il mondo sinonimo di esclusività e dinamismo, ed i circa 750 collaboratori attualmente in organico sono una chiara testimonianza dell'importanza assunta dalla possibilità di personalizzare la proprio auto, specie in questi ultimi anni.

Nei primi anni i fondatori operavano come preparatori di vetture da corsa sulla meccanica della Mercedes-Benz 300 SE partecipando alle competizioni europee per vetture da turismo. Nel 1971 l'azienda colleziona il primo grande successo: nella 24 ore di Spa, in Belgio, una 300 SEL Mercedes-Benz 6.8 AMG risulta sorprendente vincitrice nella propria categoria aggiudicandosi addirittura la seconda posizione nella classifica generale. Al volante della berlina da corsa da 315 kW/428 CV si alternano Hans Heyer e Clemens Schickentanz. A questa vittoria storica si susseguono tanti altri successi in diverse competizioni automobilistiche: nel DTM (campionato tedesco per vetture da turismo), ad esempio, AMG vince per ben cinque volte la classifica squadre. Bernd Schneider, Gary Paffet e Klaus Ludwig conquistano otto titoli DTM, Schneider centra anche il titolo ITC (International Touring Car Championship). Nel campionato GT FIA, la squadra di Affalterbach con Bernd Schneider e CLK-GTR riesce nel 1997, al primo tentativo, a vincere il titolo piloti, mentre un anno dopo Klaus Ludwig e Ricardo Zonta ripetono il successo ed assicurano al Team AMG Mercedes anche il titolo costruttori; CLK-GTR vince tutte ed undici gare della stagione. Nel DTM di quest'anno, il pilota dei record, Bernd Schneider, darà il massimo per difendere il suo quinto titolo del 2006 con la nuova Mercedes-Benz Classe C AMG 2007.

AMG ha ottenuto brillanti risultati soprattutto al di fuori del mondo delle competizioni internazionali; il desiderio dei Clienti di una maggiore personalizzazione, che inizia a manifestarsi già negli anni Settanta, diventa presto la base sulla quale l'azienda sveva costruisce il proprio successo, consolidato dalla fine degli anni '80. Nel 1985 apre il secondo stabilimento ed AMG assume il centesimo dipendente. Clienti di tutto il mondo visitano Affalterbach: tra i suoi fan, AMG vanta anche star del mondo delle corse automobilistiche, del cinema e della musica, dello sport, dell'economia e delle case reali internazionali. I desideri estremamente particolari di questa esigente clientela sono l'occasione per dar vita a progetti insoliti, che AMG realizza con straordinaria passione e know-how. In qualità di pioniere e trendsetter del settore, AMG fa tesoro della sua esperienza in continua crescita senza mai rincorrere mode effimere. Già allora l'obiettivo aziendale era chiaro: assumere la leadership a livello mondiale in fatto di tecnologia, design, fatturato e utili consolidando questa posizione anche in futuro.

Il 1990 è una anno molto importante nella storia di AMG visto che in quella data l'azienda sigla un contratto di cooperazione con Daimler-Benz AG: da quall'anno la commercializzazione e la manutenzione dei prodotti AMG è affidata ad una rete mondiale di filiali, concessionari e partner Mercedes-Benz che dà forte spinta alla domanda ed all'accettazione da parte dei Clienti. Nel 1990 l'ulteriore espansione porta all'apertura dello stabilimento III e l'organico raggiunge le 400 unità. Sulla base del contratto di cooperazione, nel 1993 l'azienda presenta il primo modello frutto di uno sviluppo congiunto: Mercedes-Benz C 36 AMG. Nello stesso anno, in virtù della fama raggiunta, l'ufficio brevetti decide di concedere ad AMG il rango di marchio.

Dal 1° gennaio 1999 Hans Werner Aufrecht trasferisce la maggioranza del pacchetto azionario AMG alla DaimlerChrysler AG. Il 1° gennaio 2005, DaimlerChrysler acquisisce il 100% delle quote. La neo-costituita Mercedes-AMG GmbH è in grado di sfruttare ancor meglio le risorse del gruppo e la sua forza a livello mondiale. Nel 1999 il reparto corse viene trasferito alla H.W.A. GmbH (oggi H.W.A. AG) del fondatore Hans Werner Aufrecht. Nelle immediate vicinanze della Mercedes-AMG GmbH, circa 200 collaboratori sono impegnati insieme a Mercedes-Benz Motorsport nel Campionato tedesco per vetture da turismo (DTM).

Nel campionato mondiale di Formula 1, Mercedes-AMG è da oltre dieci anni un anello importante del sistema di sicurezza. La Official F1 Safety Car, ad esempio, è realizzata sulla meccanica della CLK 63 AMG (a cui si ispira anche la nuova CLK 63 AMG Black Series), mentre la Official F1 Medical Car su quella della C 55 AMG station-wagon. Il vasto know-how acquisito nel mondo delle competizioni di GT ha svolto un ruolo chiave per lo sviluppo di queste due speciali vetture AMG.

Nel 2006 AMG ha inaugurato l'AMG PERFORMANCE STUDIO avviando così una nuova capacità di personalizzazione sulla base delle richieste specifiche dei Clienti. Oltre alle vetture ad elevate prestazioni commercializzate a livello mondiale attraverso l'Organizzazione di Vendita Mercedes-Benz, lo studio sviluppa e produce anche speciali vetture AMG in serie limitate. Suddivisi nelle linee Signature Series, Black Series ed Editions, questi modelli vantano allestimenti molto esclusivi. L'ultima nata dell'AMG PERFORMANCE STUDIO, accanto alla nuova CLK 63 AMG Black Series, è SLK 55 AMG Black Series, una versione purista e leggera con un propulsore V8 AMG da 5,5 litri, 400 cv e numerosi componenti derivanti dal mondo delle competizioni.

Autore:

Tag: Eventi , anniversari


Top