dalla Home

Attualità

pubblicato il 30 marzo 2015

C'è sciopero? Oggi con Uber i nuovi clienti viaggiano "gratis"

Ecco come funziona l'ultima provocazione della società americana a Roma, Milano, Napoli e Bologna

C'è sciopero? Oggi con Uber i nuovi clienti viaggiano "gratis"

Scatta lo sciopero e si torna ancora una volta a parlare di Uber grazie ad una nuova iniziativa promozional-provocatoria della multinazionale americana. Nelle città dove oggi è previsto lo stop ai trasporti pubblici locali (Roma, Milano, Bologna, Napoli) “le corse con Uber si pagano con il biglietto dell’autobus”. Così recita il post pubblicato sul blog ufficiale. In realtà la promozione vale solo per i nuovi clienti che si iscrivono al servizio scaricando l’app in queste ore (dalle 8:00 alle 22:00), è necessario presentare all’autista il biglietto dell’autobus inutilizzabile (o la tessera dell’abbonamento) e c’è un tetto massimo di spesa di 20 euro per la singola corsa. Precisazioni a parte, la trovata è stata quanto mai efficace per far tornare Uber sulle pagine di tutti i giornali e per riaccendere gli animi di chi si oppone alle “auto nere”. Tassisti in primis. I potenziali clienti, dal canto loro, hanno una buon motivo per provare il servizio, fermo restando che nelle città di Roma e Milano in queste si ora si possono sfruttare anche i servizi di car sharing come car2go e Enjoy.

Autore: Redazione

Tag: Attualità


Top