dalla Home

Curiosità

pubblicato il 27 marzo 2015

Jeremy Clarkson potrebbe tornare sul web con Netflix

L'offerta sarebbe già in preparazione in California, ma ci sono altri "contendenti". Compresi i russi...

Jeremy Clarkson potrebbe tornare sul web con Netflix
Galleria fotografica - Jeremy Clarkson a Top GearGalleria fotografica - Jeremy Clarkson a Top Gear
  • Jeremy Clarkson a Top Gear - anteprima 1
  • Jeremy Clarkson a Top Gear - anteprima 2
  • Jeremy Clarkson a Top Gear - anteprima 3
  • Jeremy Clarkson a Top Gear - anteprima 4
  • Jeremy Clarkson a Top Gear - anteprima 5
  • Jeremy Clarkson a Top Gear - anteprima 6

Uscire dalla TV per rientrare dal Web con un programma di motori nuovo di zecca. Non ci vuole molta fantasia per immaginare il futuro professionale di Jeremy Clarkson, fresco di licenziamento dalla BBC. E oltreoceano si stanno già diffondendo i primi rumors su un possibile approdo del tester più famoso del mondo presso Netflix, la piattaforma americana leader nella distribuzione di video in streaming su abbonamento. Per intenderci, quella che produce la celebre serie House of Cards.

Sarebbe proprio Netflix ad aver manifestato l’interessamento per Clarkson tanto che il colosso californiano starebbe già lavorando ad un’offerta. E’ una voce di corridoio verosimile - Netflix ha senz’altro le risorse economiche per sostenere una produzione paragonabile a quella di Top Gear - ma è chiaro che quando si parla di un personaggio così popolare a livello internazionale, le speculazioni giornalistiche fioccano con molta facilità. Un’altro rumors, fresco di pubblicazione sull’inglese The Telegraph, è che Jeremy Clarkson sia stato invitato a condurre un programma motoristico sul canale militare russo Zvezda. Sembra un pesce d'aprile prematura, ma la notizia è confermata da numerose fonti. Pare, tra l'altro, che il portavoce di Clarkson abbia confermato la disponibilità a discutere l'offerta volando a Mosca entro il mese prossimo.

Quel che è certo è che i fan dovranno pazientare ancora qualche tempo per conoscere il destino di Jeremy, ma anche quello dei due soci, Richard Hammond, e James May, che fino ad oggi si sono proclamati uniti secondo il principio del “o tutti o nessuno”, nella buona e nella cattiva sorte. Dunque sappiate che in Top Gear - semmai la trasmissione continuerà ad essere prodotta dalla BBC - ci sono tre bei posti vacanti. Se sapete guidare, parlate bene l'inglese e vi sentite umoristicamente all'altezza dei componenti del trio uscente, provate a mandare la vostra candidatura su questo sito. Mai dire mai di questi tempi!

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , top gear


Top