dalla Home

Eventi

pubblicato il 18 marzo 2015

Parco Valentino, diversamente "Salone dell'Auto"

Così Torino torna ad essere Capitale dell'Automobile per 4 giorni e promette spettacolo

Parco Valentino, diversamente "Salone dell'Auto"
Galleria fotografica - Parco Valentino, Torino - Salone e Gran Premio 2015Galleria fotografica - Parco Valentino, Torino - Salone e Gran Premio 2015
  • Parco Valentino, Torino - Salone e Gran Premio 2015 - anteprima 1
  • Parco Valentino, Torino - Salone e Gran Premio 2015 - anteprima 2
  • Parco Valentino, Torino - Salone e Gran Premio 2015 - anteprima 3
  • Parco Valentino, Torino - Salone e Gran Premio 2015 - anteprima 4
  • Parco Valentino, Torino - Salone e Gran Premio 2015 - anteprima 5
  • Parco Valentino, Torino - Salone e Gran Premio 2015 - anteprima 6

Ridare all’Italia e agli italiani un Salone dell’Automobile. E’ questa l’ambizione degli organizzatori del Parco Valentino, il “Salone - Gran Premio” che si terrà a Torino dall’11 al 14 giugno attraverso formula che non si era mai vista in Italia e che si ispira dichiaratamente a casi internazionali di successo come il Festival of Speed di Goodwood e le 24 Ore di Le Mans. Parliamo di eventi motoristici in cui le auto (le Belle auto) sono tra la gente e con la gente. Perché non si possono solo toccare, ma anche sentire e vedere in movimento, magari guidate dai loro proprietari. E a Torino sarà così, o quasi. Già si parla di oltre 100 novità, portate ufficialmente da 30 aziende, fra Case automobilistiche, carrozzieri e studi di design. A cui si aggiungono le auto dei collezionisti che saranno guidate su di un percorso cittadino, riaccendendo in tutti i sensi la passione per i motori in quella che è stata per tanti anni la capitale italiana dell’automobile.

Il riscatto di una città

Ed è proprio il riscatto di Torino, oggi separata in casa dalla Fiat, uno degli aspetti più interessanti e potenzialmente vincenti di questo progetto. Andrea Levy, patron della manifestazione, è riuscito a mettere a sistema l’iniziativa di aziende private con l’interesse del territorio dove nell’anno dell’Expo in cui Torino è “capitale europea dello sport” si attendono 300 mila persone. “L’amministrazione – ci ha detto Levy - si è innamorata di questo evento e ci ha chiesto di non chiuderci nel solito Salone, ma di entrare in città, di percorre la città portando le auto sotto casa delle persone”. E così sarà, con tanto di “Gran Premio” autorizzato dal Sindaco Piero Fassino nella giornata di Domenica su un percorso cittadino, dove le auto più rappresentative sfileranno in parata fra la gente e per la gente. Anche il Presidente dell'ACI, Angelo Sticchi Damiani, ha sottolineato l'importanza simbolica di quest'evento: "L'auto torna sotto i riflettori nella città universalmente riconosciuta capitale dell'automobile".

Sulla carta il piatto è ricco

E’ presto per parlare di nomi e quindi di presenze ufficiali delle Case automobilistiche, ma nel corso della conferenza stampa che si è tenuta oggi a Roma presso la sede dell'ACI, Levy ha assicurato l’interessamento concreto di almeno 20 marchi. Fra cui non dovrebbe mancare FCA e il Gruppo Volkswagen, compresi i gioielli di famiglia: Ferrari, Maserati e Lamborghini. I visitatori troveranno esposte le auto moderne più significative del momento, dal punto di vista prestazionale o tecnologico a cui si aggiungono le storiche portate dai collezionisti, e le auto da corsa in rappresentanza dei campionati più importanti, dalla Formula 1, al WTCC, passando per DTM, Granturismo, Endurance, Prototipi e World Series Renault. E poi c’è la squadra dei Carrozzieri italiani che sarà al gran completo, a cominciare da Pininfarina che celebrerà i sui 85 anni di attività con un Concorso d’Eleganza che chiamerà a raccolta da tutto il mondo i collezionisti possessori di auto disegnate da Pininfarina. Ci sarà la Up Design di Umberto Palermo che esporrà in anteprima la speciale “La Mole”, e ancora Italdesign, Fioravanti, Studiotorino, Spada e lo IED.

Dove, come, quando

Parco Valentino, lo ricordiamo, si svolgerà nell’omonimo parco e vi si potrà accedere dall’11 al 14 giugno gratuitamente dalle 10:00 alle 24:00. La particolarità della formula è proprio quella che le auto saranno esposte all’aperto su delle pedane illuminate, giorno e notte. Per vederle in movimento bisognerà però aspettare la Domenica, il giorno della parata in cui una selezione di auto “di serie” di oggi e di ieri sfileranno per 18 chilometri fino ai Giardini della Reggia Venaria. Le auto da corsa percorreranno invece i tre chilometri che le separano dalla centralissima Piazza San Carlo dove rimarranno parcheggiate per un’inevitabile bagno di folla.

Autore:

Tag: Eventi , torino , saloni dell'auto


Top