dalla Home

Live

pubblicato il 6 marzo 2015

Salone di Ginevra, Aston Martin Vulcan in eruzione

Vista dal vero a Ginevra è bassissima, quasi rasoterra e l'alettone è grande come un monolocale

Salone di Ginevra, Aston Martin Vulcan in eruzione
Galleria fotografica - Aston Martin al Salone di Ginevra 2015Galleria fotografica - Aston Martin al Salone di Ginevra 2015
  • Aston Martin al Salone di Ginevra 2015 - anteprima 1
  • Aston Martin al Salone di Ginevra 2015 - anteprima 2
  • Aston Martin al Salone di Ginevra 2015 - anteprima 3
  • Aston Martin al Salone di Ginevra 2015 - anteprima 4
  • Aston Martin al Salone di Ginevra 2015 - anteprima 5
  • Aston Martin al Salone di Ginevra 2015 - anteprima 6

Si potrebbe definire quasi una moda, se non fossero pochi, pochissimi gli eletti nel mondo che si possono permettere bolidi di questo genere e, soprattutto, di questo prezzo (siamo nell'ordine del milione e mezzo di euro in media, tralasciando i costi di gestione e di pista...). Stiamo parlando delle derivazioni pistaiole delle hypercar più esplosive del pianeta. A inventarsi il genere è stata la Ferrari con la Enzo FXX. Adesso è il turno della sua erede FXX K, che però non è più sola: prima la McLaren con la P1 GTR e adesso la Aston Martin Vulcan al debutto a Ginevra si propongono di offrire gli stessi contenuti.

Se però Ferrari e McLaren, coerentemente con il loro DNA corsaiolo e con la lunghissima esperienza in Formula 1 hanno un look da prototipi per le corse endurance, la Vulcan sembra ancora - almeno un po' - una vettura stradale, per quanto elaborata in modo pesante. Contribuisce a dare questa sensazione prima di tutto il motore posizionato davanti, prosegue la carrozzeria, che è sì larga e bassissima, rasoterra praticamente, ma non ha forme che sembrano solo ed esclusivamente funzionali alla massima prestazione sul giro secco. Detto questo, splitter anteriori, pinze freno di dimensioni ciclopiche e un alettone posteriore grosso come un monolocale mettono le cose in chiaro: con la Vulcan ci si diverte solo in pista e per farlo non basta essere buoni guidatori, ci vuole la supervisione di un pilota che possa dare i giusti consigli. Perché fare danni è questione di un attimo...

Aston Martin DBX, anche le "alte" fanno sport | Salone di Ginevra 2015

Qual è il primo aggettivo che vi viene in mente pensando ad un'Aston Martin? Se è "bassa", guardatevi questo video e diteci cosa ne pensate.

Autore:

Tag: Live , Aston Martin , ginevra , auto inglesi


Top