dalla Home

Live

pubblicato il 6 marzo 2015

Salone di Ginevra: Kia Sportspace, la station wagon "più riuscita"

Secondo gli addetti ai lavori è un ottimo mix tra una familiare ed una coupé

Galleria fotografica - Kia al Salone di Ginevra 2015Galleria fotografica - Kia al Salone di Ginevra 2015
  • Kia al Salone di Ginevra 2015 - anteprima 1
  • Kia al Salone di Ginevra 2015 - anteprima 2
  • Kia al Salone di Ginevra 2015 - anteprima 3
  • Kia al Salone di Ginevra 2015 - anteprima 4
  • Kia al Salone di Ginevra 2015 - anteprima 5
  • Kia al Salone di Ginevra 2015 - anteprima 6

Un sondaggio (privo di qualsivoglia valore scientifico, sia chiaro) condotto fra alcuni colleghi presenti qui al Salone su quale sia la station wagon più riuscita fra le proposte di Ginevra 2015 ha dato una risposta praticamente unanime: Kia Sportspace. Ok, qualcuno ci vede molta Alfa Romeo 159 Sportwagon, sia nel taglio della fiancata, sia, soprattutto, in quello dei fari posteriori. Ma come abbiamo già detto più volte, le influenze fra i vari marchi ci sono sempre state ed è inutile negarle. Ciò che resta è la riuscitissima interpretazione del concetto di station wagon sportiva fatta da Peter Schreyer, capo dello stile di Kia.

L'aspetto che più colpisce della Sportspace è l'assenza del terzo finestrino posteriore: un dettaglio non da poco, dal momento che stiamo parlando di qualcosa che da sempre costituisce un elemento fondamentale delle station wagon stesse. In Kia rispondono però che non è un caso, se hanno scelto il nome Sportspace: il concetto di sportività lo comunicano proprio attraverso una fiancata che vuole essere (riuscendo nell'intento) un mix fra quella di una classica familiare e quella di una coupé. Insomma, sarà anche un Europa innamorata di SUV e crossover di ogni marca/modello/dimensione/cilindrata, ma una station – pardon sportspace – di questo genere potrebbe far cambiare idea a qualcuno...

Autore: Adriano Tosi

Tag: Live , Kia , ginevra


Top