dalla Home

Tuning

pubblicato il 3 maggio 2007

Dalla svizzera arriva la Weber

Vuole sfidare la Bugatti Veyron sul filo dei 400 km/h

Dalla svizzera arriva la Weber

Da quando nel 2005 la Bugatti Veyron ha superato il muro dei 407 Km/h, abbattere questo record è diventato un chiodo fisso di costruttori piccoli e grandi.

L'ultimo a provarci in ordine di tempo è stata l'americana SSC Autos con la Aero TT, senza però riuscirci. C'è già però una nuova sfidante, che ha fatto la sua prima apparizione all'ultimo Top Marques di Monaco ed è stata progettata dalla svizzera Weber Sportcars che.

Appurato che aumentare la potenza oltre una certa soglia non serve, la strada da seguire secondo Weber è quella di diminuire il peso e migliorare l'aerodinamica, fino a raggiungere l'optimum fra numero cavalli e governabilità. Infatti per questo concept svizzero è stato sviluppato uno chassis in tubi d'alluminio a sezione quadrata che pesa solo 65 kg molto simile a quello delle monoposto.

Insieme alla scocca in fibra di carbonio, modellata in maniera a dir poco originale, il peso totale a secco si attesta a soli 1100 kg. Le dimensioni sono di 4,5 metri in lunghezza, 2,04 metri di larghezza ed una altezza di solo 1 metro e 15 centimetri, mentre al posteriore vi è una ala che si alza e si abbassa automaticamente in fase di accelerazione e frenata. Inoltre per migliorare la stabilità sono stati adottati quattro serbatoi separati per il carburante posizionati ai quattro angoli della vettura, per una capacità totale di 110 litri.

Anche il motore è stato sviluppato interamente in casa ed è un V8 sovralimentato da 7.0 litri con lubrificazione a carter secco. I 900 cavalli disponibili e la coppia di 1050 Nm sono trasmessi alle ruote (265/30 R19 all'anteriore e 355/25 R19 al posteriore) attraverso una trasmissione a quattro ruote motrici ed un cambio sequenziale a 6 rapporti. Da Weber dichiarano che secondo i dati stimati la velocità dovrebbe essere superiore a 400 Km/h e l'accelerazione sullo 0-100 Km/h coperta in soli 2,5 secondi.

Oltre a dischi carboceramici e pinze a dodici pistoncini, la futura Weber nell'equipaggiamento di serie includerà telecamera posteriore, sensore di pioggia, navigatore satellitare e impianto Radio CD. Inoltre è prevista anche una versione corsa, equipaggiata con vari sensori per il rilevamento delle condizioni di motore, sospensioni, cambio e pneumatici, oltre ad un sistema di telemetria e una radio per comunicare con il muretto dei box.

Autore:

Tag: Tuning


Top