dalla Home

Live

pubblicato il 5 marzo 2015

Salone di Ginevra, il mito Honda NSX è in Europa

Debutto per la fuoriserie V6 biturbo ibrida, prodotta negli USA e da noi nel 2016

Galleria fotografica - Honda al Salone di Ginevra 2015Galleria fotografica - Honda al Salone di Ginevra 2015
  • Honda al Salone di Ginevra 2015 - anteprima 1
  • Honda al Salone di Ginevra 2015 - anteprima 2
  • Honda al Salone di Ginevra 2015 - anteprima 3
  • Honda al Salone di Ginevra 2015 - anteprima 4
  • Honda al Salone di Ginevra 2015 - anteprima 5
  • Honda al Salone di Ginevra 2015 - anteprima 6

Dopo Detroit la Honda NSX è in Europa. La supercar giapponese, rinata dopo 25 anni, si mostra al pubblico del Salone di Ginevra proponendosi intanto con il marchio Honda (e non Acura come negli Sates), e mostrando tutte le sue caratteristiche estetiche e dinamiche. Prima supercar dal design nato sotto la direzione di una donna, Michelle Christensen, la NSX nasce da un foglio bianco e un principio denominato "Interwoven Dynamic": frontale aggressivo, corpo vettura basso e largo e più grande rispetto alla concept del 2013 (4.470x1.940x1.215 mm), superfici decise, e anche una citazione della NSX originaria nelle luci di coda. Altra caratteristica, la grande presa d'aria dietro la portiera, per il raffreddamento del motore termico, collocato in posizione posteriore centrale, ma sospesa a creare un'ala per migliorare la portanza. Tutta la carrozzeria è impostata per la gestione ottimale dei flussi d'aria, studiati nella galleria del vento di Raymond, nell'Ohio; anche la produzione avviene a Marysville, sempre nell'Ohio. L'abitacolo della nuova Honda NSX riprende il concetto di supercar "centrata sull'uomo", con un design che parte dall'interno e che propone uno specifico "Human Support Cockpit", per quel che riguarda posizione di guida, visibilità ed ergonomia generale, ma anche confort e facilità di accesso per guidatore e passeggero.

Se la prima NSX è stata l'antesignana delle supercar interamente in alluminio, la nuova ha un telaio space frame in alluminio, acciaio ad alta resistenza ed altri materiali avanzati, fissato ad un pavimento in fibra di carbonio; la carrozzeria è realizzata con alluminio e composito per stampaggio a fogli (SMC). Quanto alla motorizzazione, la nuova NSX adotta un sistema ibrido costituito innanzi tutto dal motore DOHC V6 con due turbocompressori, disposto al centro e con inclinazione di 75 gradi, accoppiato a un inedito cambio doppia frizione DCT a 9 rapporti; ci sono poi tre motori elettrici, uno collocato tra motore e trasmissione, per aiutare nelle frenate, in accelerazione e per il cambio marcia, gli altri due all'avantreno, in grado sia di rendere la NSX una trazione integrale con ulteriore apporto di potenza e coppia - il sistema è denominato Super-Handling All-Wheel Drive (SH-AWD)- sia di intervenire in modo autonomo per la distribuzione della coppia a destra o a sinistra. La Honda NSX viene prodotta esclusivamente nel Performance Manufacturing Centre (PMC) di Marysville, nell'Ohio, che comprende circa 100 dipendenti specializzati in supercar in piccola serie; sarà in vendita in Europa all'inizio del 2016.

La notte Honda | Salone di Ginevra 2015

Serata di gala per Honda. Il costruttore giapponese ha presentato in anteprima le novità più attese per chi è appassionato di motorsport. A cominciare con la presentazione della nuova vettura che correrrà nel Campionato del Mondo di F1, svelata dal pilota Jenson Button. A provare a rubarle un la scena sono le stradali Civic Type R, nuova compatta cattiva da 310 CV e la supercar ibrida NSX.

Autore: Sergio Chierici

Tag: Live , Honda , ginevra


Top