dalla Home

Eventi

pubblicato il 12 febbraio 2015

Salone di Ginevra, al Palexpo si lavora a ritmo serrato

Gli organizzatori hanno grandi attese per quest'edizione in cui partecipano 200 aziende da tutto il mondo

Salone di Ginevra, al Palexpo si lavora a ritmo serrato
Galleria fotografica - Salone di Ginevra 2015, le novitàGalleria fotografica - Salone di Ginevra 2015, le novità
  • Salone di Ginevra 2015, le novità - anteprima 1
  • Salone di Ginevra 2015, le novità - anteprima 2
  • Salone di Ginevra 2015, le novità - anteprima 3
  • Salone di Ginevra 2015, le novità - anteprima 4
  • Salone di Ginevra 2015, le novità - anteprima 5
  • Salone di Ginevra 2015, le novità - anteprima 6

Eccolo il Salone di Ginevra. In diretta tramite webcam si possono seguire i lavori al Palexpo dove si stanno allestendo gli stand che tra poco più di una settimana ospiretanno questo "piccolo grande" evento (parafrasando Claudio Baglioni). "Piccolo" perché a differenza dei saloni di Parigi o Francoforte è a portata d'uomo (di passo d'uomo, per la precisione) e quindi si può visitare tutto comodamente. "Grande" perché è sempre autorevole, attraendo i Big dell'automobile. E' una sorta di giubileo dell'auto che si rinnova ogni anno e di cui il presidente Maurice Turrettine ed il direttore generale Andri Hefti ci hanno dato oggi qualche anticipazione. Noi di OmniAuto.it saremo in Svizzera già da lunedì 2 marzo per mostrarvi il dietro le quinte dell'evento, che apre le porte ai giornalisti il giorno dopo. Alcune anticipazioni sono già online e sui social potete seguirci con l'hashtag #OAginevra.

L'arma vincente? Essere una vetrina globale

Il presidente dell'International Motor Show & Accessories Geneva ne è certo: il segreto del successo del “suo” salone è quello di essere una vetrina globale, più che un'esposizione finalizzata alla vendita o, comunque, alla presentazione di modelli a fini commerciali. Testimonianza di ciò è la forte presenza di marchi cinesi, che di anno in anno vanno a ingrossare le fila dei marchi auto, con modelli che molto spesso non sono ancora – o non saranno mai – messi in vendita nel Vecchio Continente. E poi c'è la questione prezzo: a detta di Andre Hefti, gli espositori risparmiano dal 40 al 45%, rispetto a Saloni come quello di Francoforte, per mq espositivo. Uomo di numeri, Hefti ne snocciola alcuni molto significativi: le aziende che espongono sono 220; la superficie espostiva lorda è pari a 110.000 mq, di cui 81.000 già prenotati, mentre i media accreditati sono oltre 10.000. Non c'è che dire, le cifre danno ragione agli svizzeri.

Un concentrato di novità

A proposito di numeri, quelli che interessano di più i visitatori sono quelli relativi alle novità: il Salone di Ginevra ne proporrà ben 131. Di queste, 90 sono anteprime mondiali, 41 europee (se non per i giornalisti, di sicuro per il pubblico). Eccone alcune: BMW Serie 2 Gran Tourer, DS DS5 - in questo caso c'è anche il debutto del Marchio come indipendente e “fuoriuscito” dalla galassia Citroën -, Hyundai Tucson, Opel Karl , Renault Kadjar, Skoda Superb, Subaru Levorg, Volkswagen Touran, Ferrari 488 GTB, Audi RS3 Sportback, Audi R8, Ford Focus RS, Toyota Mirai e Honda Civic Type R, Honda NSX, Mazda CX-3, Mitsubishi L200. C'è poi il mondo delle concept, tra le quali meritano particolare menzione Suzuki iK-2 e iM-4, Spania GTA, Mitsubishi Concept-AX, Nissan Sway Concept. Ancora, Salone di Ginevra è sinonimo di carrozzieri e preparatori: DMC, Hamann, MTM, Pininfarina, Italdesign, AC Schnitzer.

Informazioni pratiche

Informazione di sicuro interesse per i visitatori è quella relativa al prezzo del biglietto: 16 CHF (14 euro al cambio attuale), ridotti del 50% dopo le ore 16; 9 CHF (8 euro) per i ragazzi fra i 6 e i 16 anni e per i pensionati; 11 CHF (10 euro) a persona per i gruppi composti da 20 persone e più. Questi invece gli orari di apertura: 10:00-20:00 durante la settimana, 9:00-19:00 il sabato e la domenica. Sul sito ufficiale www.salon-auto.ch c'è anche il telegiornale del Salone, che si tiene quotidianamente. Per saperne di più vi rimandiamo al nostro speciale, ricordandovi che con l'hashtag #OAginevra potete seguirci anche su Facebook, Twitter, Google+ e, naturalmente, su YouTube.

Autore:

Tag: Eventi , ginevra , saloni dell'auto


Top