dalla Home

Novità

pubblicato il 19 febbraio 2015

Aston Martin Vantage GT12, belva da 600 CV

Solo 100 esemplari per la stradale ispirata alle corse, alleggerita e incollata all'asfalto

Aston Martin Vantage GT12, belva da 600 CV
Galleria fotografica - Aston Martin Vantage GT12 Galleria fotografica - Aston Martin Vantage GT12
  • Aston Martin Vantage GT12  - anteprima 1
  • Aston Martin Vantage GT12  - anteprima 2
  • Aston Martin Vantage GT12  - anteprima 3
  • Aston Martin Vantage GT12  - anteprima 4
  • Aston Martin Vantage GT12  - anteprima 5
  • Aston Martin Vantage GT12  - anteprima 6

La sigla GT3 associata ad una vettura stradale non è più prerogativa della sola Porsche 911 GT3. A farle concorrenza con una serie limitata di 100 esemplari ci pensa infatti l'Aston Martin Vantage GT12, "cattivissima" evoluzione sportiva della V12 Vantage S che debuttando al Salone di Ginevra (5-15 marzo 2015) crea un inedito anello di congiunzione fra la pista e la guida di tutti i giorni. La più "racing" delle Aston Martin stradali monta il V12 di 6 litri da 600 CV, ma soprattutto è più bassa, larga e ottimizzata aerodinamicamente per il massimo carico aerodinamico e la tenuta di strada in curva. Le prime consegne sono previste per la fine del 2015.

Aerodinamica da pista

Il pacchetto aerodinamico che rende quasi irriconoscibile il compassato stile british della Vantage di base è composto da uno splitter frontale molto pronunciato, le bandelle laterali aggiuntive e un alettone di coda di proporzioni notevoli. I passaruota allargati della Vantage GT3 special edition sono realizzati in fibra di carbonio, esattamente come il cofano motore, il guscio esterno delle portiere e il tetto (opzionale), mentre l'uso di finestrini posteriori e lunotto in policarbonato contribuisce a contenere il peso entro i 1.565 kg.

Materiali ultraleggeri e personalizzazione spinta

Sotto la muscolosa pelle dell'Aston Martin Vantage GT3 special edition ci sono altri aggiornamenti ispirati alle competizioni come i collettori d'aspirazione in lega di magnesio, l'albero di trasmissione in fibra di carbonio che ruota in una scatola in magnesio e un impianto di scarico in titanio con uscita centrale. Anche l'interno è stato incattivito con l'adozione di un console centrale interamente in fibra di carbonio, sedili da corsa nello stesso materiale composito, rivestimenti in Alcantara e altre chicche pensate dal reparto personalizzazioni Q by Aston Martin.

Da 0 a 100 km/h in 3,7 secondi

L'impostazione meccanica resta quella di tutte le supercar di Gaydon, ovvero motore anteriore e trazione posteriore, in questo caso con il 48 valvole davanti che trasmette al retrotreno la bellezza di 600 CV a 7.000 giri/min e 625 Nm di coppia a 5.500 giri/min. Il tutto avviene per mezzo del cambio manuale robotizzato Sportshift III a 7 marce e si traduce in una velocità massima di 297 km/h per la Vantage GT3 special edition e un tempo di accelerazione da 0 a 100 km/h in 3,7 secondi. Il contatto con la strada è garantito da Michelin Pilot Super Sport da 265 mm e 325 mm dietro montati su cerchi da 19" forgiati e rifiniti in nero satinato; le sospensioni sono adattate anche all'uso in pista con molle e ammortizzatori più rigidi, mentre i freni della Brembo hanno dischi carboceramici ventilati da 398 mm davanti e 360 mm dietro con pinze a 6 e 4 pistoncini.

Scheda Versione

Aston Martin V12 Vantage Coupé
Nome
V12 Vantage Coupé
Anno
2009
Tipo
Extralusso
Segmento
sportive
Carrozzeria
coupé
Porte
3 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore:

Tag: Novità , Aston Martin , auto inglesi , serie speciali , gare


Listino Aston Martin V12 Vantage

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
5.9 posteriore benzina 517 5.9 2 € 179.722

LISTINO

5.9 Carbon Black posteriore benzina 517 5.9 2 € 185.798

LISTINO

5.9 S Sportshift III posteriore benzina 573 5.9 2 € 189.121

LISTINO

 

Top