dalla Home

Novità

pubblicato il 19 febbraio 2015

Mitsubishi L200, il pick up che sarà anche Fiat

La quinta generazione ha un nuovo design e inediti motori 2.4 diesel

Mitsubishi L200, il pick up che sarà anche Fiat
Galleria fotografica - Nuovo Mitsubishi L200Galleria fotografica - Nuovo Mitsubishi L200
  • Nuovo Mitsubishi L200 - anteprima 1
  • Nuovo Mitsubishi L200 - anteprima 2
  • Nuovo Mitsubishi L200 - anteprima 3
  • Nuovo Mitsubishi L200 - anteprima 4
  • Nuovo Mitsubishi L200 - anteprima 5
  • Nuovo Mitsubishi L200 - anteprima 6

Dopo nove anni, la Mitsubishi L200 si rinnova con la quinta generazione, modello strategico a livello internazionale per la casa giapponese, con 1,3 milioni di veicoli venduti. La nuova versione, definita dalla casa Sport Utility Truck, continua la filosofia della precedente, con un nuovo motore turbodiesel e tanti affinamenti per abbassare i consumi, migliorare la gestione dello spazio in un ambiente più accogliente e perfezionare le doti stradali e in fuoristrada. Dopo la presentazione al Salone di Ginevra (5-15 marzo 2015), arriverà nel mercato europeo nel corso della prossima estate, nelle versioni Club Cab e Double Cab. Forse anche con il marchio Fiat.

Estetica muscolosa e più silenzio

Nella nuova vettura, più che riprendere le futuribili linee della concept GR-HEV del 2013, si è rimasti nel solco dell'edizione precedente, ma esaltando l'aspetto sportivo e atletico, con una imponente calandra cromata e con fari grandi di stile orientale  viene prodotta in Thailandia per tutto il mondo. A migliorare è soprattutto l'aerodinamica, con un valore di Cx più basso di 0,40, mentre all'interno sono aumentate le dimensioni acquistando spazio, migliorando le sedute e la posizione di guida e soprattutto riducendo la rumorosità, grazie a diverse modifiche, ad esempio a supporti e sospensioni; anche il telaio ha rigidità torsionale aumentata del 7%.

Nuovo motore 2.4 turbodiesel

La novità principale è data dal motore 2.4 MIVEC turbodiesel, siglato 4N15, in grado di generare una potenza di 180 CV o 154 CV, con coppia massima rispettivamente di 430 e 380 Nm ad un basso numero di giri: questo anche per merito della piccola turbina a geometria variabile. Uno spunto maggiore, dunque, ma anche un abbassamento delle emissioni di CO2 pari al 17% (169 g/km), in abbinamento con la nuova trasmissione manuale a 6 rapporti; disponibile anche il cambio automatico con paddles al volante. Il nuovo motore consente anche intervalli di manutenzione più lunghi: per esempio, il cambio d'oio passa dai 15.000 ai 20.000 km.

Arriva in estate

Quanto alle doti stradali, migliora la manovrabilità e l'handling, anche grazie al raggio di sterzata ridotto a 5,9 metri. Tanti gli accessori tecnologici previsti, a cominciare dalla trazione integrale permanente SS4-II (Super Select 4WD II) per superare ogni ostacolo grazie ad un selettore per quattro diverse modalità di guida; presenti anche sistemi di assistenza alla stabilità e alla trazione, avviso di superamento della linea di mezzeria, assistenza per le partenze in salita. Tra le altre opzioni, il sistema keyless, i sette airbag, il clima bizona, la telecamera posteriore e la radio digitale.

Galleria fotografica - Nuova Mitsubishi L200, le prime immaginiGalleria fotografica - Nuova Mitsubishi L200, le prime immagini
  • Nuova Mitsubishi L200, le prime immagini - anteprima 1
  • Nuova Mitsubishi L200, le prime immagini - anteprima 2
  • Nuova Mitsubishi L200, le prime immagini - anteprima 3
  • Nuova Mitsubishi L200, le prime immagini - anteprima 4

Autore: Sergio Chierici

Tag: Novità , Mitsubishi , auto giapponesi , ginevra


Top