dalla Home

Home » Argomenti » Auto e Salute

pubblicato il 16 febbraio 2015

Dossier Auto e Salute

Marijuana, meno pericolosa dell'alcol alla guida

Uno studio dell'ente americano NHTSA sostiene che il rischio di incidenti è inferiore a quello provocato dallo stato d'ebrezza

Marijuana, meno pericolosa dell'alcol alla guida

Fumare marijuana non accresce in modo significativo il rischio di incidenti in auto. Non solo sembra uno scherzo, ma anche una risposta provocatoria a chi, in Inghilterra e forse a breve anche in Italia, vuole introdurre il divieto di fumare in auto in presenza di minori. In realtà, la ricerca dell'ente americano National Highway Traffic Safety Administration (NHTSA) ha altri scopi e si basa su parametri che non sono proprio così categorici: prevede infatti l'analisi di un campione pari a 10.858 automobilisti di Virginia Beach in un periodo di 20 mesi e confronta le persone che, a seguito di un controllo, sono risultate positive al test del THC (tetrahydrocannabinol) della marijuana. Ovviamente i dati sono stati poi confrontati con quelli che sono stati sottoposti a controllo dopo un incidente e chi è stato fermato durante la marcia normale. Il risultato è che, indipendente da sesso, età o altri fattori sociali o medici, in assoluto non ci sono incrementi di rischio di incidente significativi, se non il fatto che chi ha avuto un incidente ed era sotto l'effetto del fumo faceva anche parte di quella percentuale (giovani e maschi) che sono indicati come la categoria più a rischio.

Secondo questo studio fa molto peggio l'alcool: con un contenuto nel sangue pari a 0,05 il rischio aumenta del doppio rispetto ad un guidatore sobrio, e l'aumento è di quattro volte con 0,08 e di 8 volte con 0,12. Curiosamente, invece, il rischio aumenta di 5 volte se chi ha fumato marijuana era sobrio, rispetto a chi aveva assunto alcool. Uno studio che può avere un valore statistico, ma che difficilmente può rendere conto dell'effetto nella guida del fumo di marijuana su un automobilista, o sui suoi passeggeri, considerando che il valore di THC non indica il grado di intossicazione in quel momento. Insomma: non fumare mentre si guida, e tanto meno marijuana, rimane il migliore dei comportamenti, indipendentemente dalle statistiche.

Autore: Sergio Chierici

Tag: Curiosità , guida sicura , salute


Top