dalla Home

Novità

pubblicato il 16 febbraio 2015

La nuova DS 5 (senza Citroen)

Non è solo un restyling, ma l'inizio della vita di un nuovo marchio. Il battesimo al Salone di Ginevra

La nuova DS 5 (senza Citroen)
Galleria fotografica - DS 5Galleria fotografica - DS 5
  • DS 5 - anteprima 1
  • DS 5 - anteprima 2
  • DS 5 - anteprima 3
  • DS 5 - anteprima 4
  • DS 5 - anteprima 5
  • DS 5 - anteprima 6

E DS sia! La separazione da Citroen del marchio destinato a diventare sinonimo di auto premium alla francese prende corpo per la prima volta con la DS 5 che al Salone di Ginevra debutta rinnovata nello stile e, appunto, nel brand. Dalla carrozzeria sparisce ogni riferimento al marchio del double Chevron e cambia di conseguenza la calandra insieme allo sguardo illuminato da LED e xenon, le cui luci formano un nuovo disegno. Che poi è quello che vedremo nel tempo su tutte le DS "indipendenti", sia su quelle basate su modelli già noti, che su quelle inedite previste per l'anno prossimo. La DS 5, nello specifico, arriverà sulle strade entro il mese di giugno.

Arriva il touch screen

Aggiornamenti estetici a parte, la DS 5 migliora anche negli equipaggiamenti. La novità più interessante riguarda l'impianto di infotelematica che è stato riprogettato per semplificare l'ergononomia del posto guida. Spariscono ben 12 tasti fisici sostituiti da comandi touch e viene introdotta la funzione del mirror screen che consente di utilizzare buona parte della app presenti sul proprio smartphone attraverso l'auto. E poi ci sono tutti gli ausili alla sicurezza di guida: dal sistema di controllo dell'angolo cieco, all'avviso di superamento involontario della linea di carreggiata passando per la commutazione automatica degli abbaglianti o per i proiettori mobili che insieme alla funzione cornering light ottimizzano l'illuminazione della strada e il controllo della traiettoria. Non si parla ancora però dei più sofisticati sistemi radar in grado di mantenere la distanza di sicurezza in modo autonomo.

Coccole a bordo

Il mondo DS sarà caratterizzato da una crescente cura per le percezioni dei clienti soprattuto nell'ambito del comfort riservato ai passeggeri. A dare un'ulteriore spinta al lato premium delle sensazioni a bordo ci pensano i sedili con funzione massaggio e memoria, il climatizzatore automatico bizona e il sistema audio firmato Denon. Un tocco di classe tutto francese e riservato alla nuova DS 5 è anche la possibilità di scegliere fra tre tipi di sellerie interne, su cui spiccano la pelle nappa pieno fiore e la pregiata pelle semianilina. Per la prima volta sono anche disponibili i sedili con lavorazione "a cinturino di orologio" in pelle Nappa nero e blu zaffiro; quest'ultima tinta si abbina perfettamente all'inedita verniciatura blu zaffiro, quella immortalata dalle foto di lancio della DS 5.

Motori più potenti

Capitolo motori, la gamma della DS 5 è stata completamente aggiornata: tutte le versioni sono omologate Euro 6. Sono previsti due benzina 1.6 THP rispettivamente da 165 e 210 CV, un 1.6 Blue HDI da 120 CV che spicca per il consumo combinato di 3,8 l/100 km e due 2.0 Blue HDI da 150 o 180 CV, il primo con cambio manuale a 6 marce, il secondo con un nuovo automatico. E poi c'è la DS 5 ibrida diesel a trazione integrale, ora chiamata DS 5 Hybrid 4x4, con un sistema di propulsione che eroga complessivamente 200 CV e che permette nel ciclo di omologazione di consumare solo 3,5 l/100 km.

Scheda Versione

DS DS 5
Nome
DS 5
Anno
2011 (restyling del 2015)
Tipo
Premium
Segmento
medie
Carrozzeria
2 volumi
Porte
5 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore: Redazione

Tag: Novità , DS , auto europee , ginevra


Top