dalla Home

Mercato

pubblicato il 12 febbraio 2015

Toyota, Nissan e Honda insieme per l'auto a idrogeno

Il triplice accordo punta a favorire la diffusione in Giappone dei distributori per le vetture fuel cell

Toyota, Nissan e Honda insieme per l'auto a idrogeno
Galleria fotografica - Honda FCV ConceptGalleria fotografica - Honda FCV Concept
  • Honda FCV Concept - anteprima 1
  • Honda FCV Concept - anteprima 2
  • Honda FCV Concept - anteprima 3
  • Honda FCV Concept - anteprima 4
  • Honda FCV Concept - anteprima 5
  • Honda FCV Concept - anteprima 6

Quello dell'auto a idrogeno non deve rimanere un sogno relegato nei libri di fantascienza o nei laboratori più segreti dei grandi Costruttori. Debbono essere vendute vetture fuel cell pratiche, funzionali e anche piacevoli nel design, ma allo stesso tempo questa tecnologia e l'economia dell'idrogeno che ne deriva non possono affermarsi se non esiste una rete di distributori stradali adatti al rifornimento del gas stesso. Partendo da questo semplice presupposto "circolare" le tre Case giapponesi Toyota, Nissan e Honda hanno deciso di mettersi insieme per favorire e velocizzare la diffusione di un'infrastruttura di stazioni di rifornimento di idrogeno sul territorio nipponico, proseguendo sulla strada già indicata nel 2014 dal governo di Tokyo con i primi finanziamenti e gli incentivi statali che arrivano fino a 2 milioni di yen per ogni auto acquistata, poco meno di 15.000 euro al cambio attuale.

Le modalità esatte e le azioni da intraprendere per l'incremento del numero di distributori di idrogeno saranno decise solo in un secondo momento dai tre Costruttori, ma l'obiettivo comune è quello di rendere popolari le FCV (Fuel Cell Vehicle) facilitando le operazioni di rifornimento e aumentando il numero delle pompe. L'accordo stretto da Toyota, Nissan e Honda prevede l'adozione di iniziative concrete per la nascita della tanto auspicata "hydrogen society", compresa la parziale copertura delle spese di gestione dei distributori di idrogeno. Sul fronte del prodotto Toyota sta già vendendo in Giappone la sua Mirai, Honda si appresta a sostituire la FCX Clarity con la FCV di serie nel 2016, mentre Nissan ha finora temporeggiato sul tema dell'auto a idrogeno, preferendo attendere una prima diffusione della rete distributiva; da questo punto di vista la triplice partnership appena annunciata segna un nuovo punto di partenza per la Casa di Yokohama.

Galleria fotografica - Toyota MiraiGalleria fotografica - Toyota Mirai
  • Toyota Mirai - anteprima 1
  • Toyota Mirai - anteprima 2
  • Toyota Mirai - anteprima 3
  • Toyota Mirai - anteprima 4
  • Toyota Mirai - anteprima 5
  • Toyota Mirai - anteprima 6
Galleria fotografica - Nissan TeRRA concept Galleria fotografica - Nissan TeRRA concept
  • Nissan TeRRA concept  - anteprima 1
  • Nissan TeRRA concept  - anteprima 2
  • Nissan TeRRA concept  - anteprima 3
  • Nissan TeRRA concept  - anteprima 4
  • Nissan TeRRA concept  - anteprima 5
  • Nissan TeRRA concept  - anteprima 6

Autore:

Tag: Mercato , idrogeno , auto giapponesi , auto elettrica


Top