dalla Home

Home » Argomenti » Manutenzione

pubblicato il 20 aprile 2007

Vintage crashtest: quanto erano sicure le vecchie Volkswagen

Vintage crashtest: quanto erano sicure le vecchie Volkswagen

Oggi quando si parla di crashtest si grida al delitto se una Casa automobilistica non ottiene le 4 stelle e sempre più modelli riescono a conquistare il massimo punteggio.
Ma in passato cosa accadeva? Quanto erano sicure le auto di 20 o 40 anni fa in caso di incidente? Queste domande se l'è poste l'ADAC, l'Automobil club tedesco, che ha preso in esame i tre modelli più popolari nella storia Volkswagen: la Golf IV (1997-2002), la Golf II (1983-1992) e il mitico Maggiolino (1940-1973).

Per quanto i risultati visivi, intesi come deformazione della carrozzeria, non siano drammatici, le auto di allora erano davvero pericolose a causa della componentistica interna (volante, piantone dello sterzo, plancia, vetri ecc.) che in caso di incidente impattavano in modo drammatico sugli occupanti del veicolo. Del resto, vent'anni fa la progettazione delle auto non poteva avvalersi delle preziose tecnologie informatiche che oggi consentono di calcolare e simulare lo spostamento di ogni singolo bullone dell'auto in caso di impatto.

In questa storia abbastanza scontata, c'è una curiosità: dai risultati dell'ADAC emerge che il maggiolino classe 1950 era più sicuro di una Golf degli anni '80!

I dettagli di questa prova li trovate sul sito ufficiale dell'ADAC. Segue il video.

Vintage crashtest

Botti d'altri tempi (per fortuna)

Autore: Alessandro Lago

Tag: Tecnica , Volkswagen , sicurezza stradale , crash test


Top