dalla Home

Curiosità

pubblicato il 3 febbraio 2015

Auto elettriche, già si pensa ad una seconda vita per le batterie

BMW, Bosch e Vattenfall progettano ad Amburgo un sistema per accumulare energia con batterie usate BMW

Auto elettriche, già si pensa ad una seconda vita per le batterie
Galleria fotografica - BMW i3 Galleria fotografica - BMW i3
  • BMW i3  - anteprima 1
  • BMW i3  - anteprima 2
  • BMW i3  - anteprima 3
  • BMW i3  - anteprima 4
  • BMW i3  - anteprima 5
  • BMW i3  - anteprima 6

Una "seconda vita" per le batterie: questo l'obiettivo del progetto Second Life Batteries, promosso in collaborazione tra Bosch, il gruppo BMW e Vattenfall. La soluzione scelta è piuttosto originale e innovativa: nella città di Amburgo verrà realizzato entro la fine del 2015 un sistema di stoccaggio di energia su ampia scala, con le batterie usate dei veicoli elettrici. Il sistema impiega oltre 100 batterie di auto BMW, che occupano lo spazio di un piccolo edificio; la potenza generata di due megawatt (MW), con capacità installata di due megawattora (MWh), può fornire energia a 30 famiglie di 4 persone per una settimana. Nel progetto, BMW fornisce le batterie usate che provengono dalla concept ActiveE e dalla recente i3, Vattenfall ha il compito di ospitare il grande sistema di stoccaggio, e Bosch svolge un ruolo di integrazione delle batterie e gestione del sistema.

Second Life Batteries si basa sul principio che le batterie usate agli ioni di litio dei veicoli elettrici posseggono ancora un'alta capacità di stoccaggio come accumulatori tampone fissi, con una durata di molti anni. Bosch ha già svolto esperienze in tal senso in alcune località della Germania, per alimentare piccoli complessi, ma in questo caso l'idea è di ottenere nuclei decentralizzati di produzione di energia, stabilizzando la rete elettrica principale. Lo studio e l'ottimizzazione dei sistemi di stoccaggio dell'energia avrà un ruolo importante nel futuro dell'auto elettrica, non solo per il riutilizzo delle batterie usate, ma anche per la gestione ottimizzata di fonti di energia che variano nel corso della giornata, come ad esempio quella solare.

Autore: Sergio Chierici

Tag: Curiosità , Bmw , auto elettrica


Top