dalla Home

Eventi

pubblicato il 26 gennaio 2015

Winter Marathon 2015, vince una Lancia

L'equipaggio Aliverti-Maffi si aggiudica la gara di regolarità. Li abbiamo seguiti con la Porsche Cayenne S E-Hybrid

Winter Marathon 2015, vince una Lancia
Galleria fotografica - Winter Marathon 2015Galleria fotografica - Winter Marathon 2015
  • Winter Marathon 2015	   - anteprima 1
  • Winter Marathon 2015	   - anteprima 2
  • Winter Marathon 2015	   - anteprima 3
  • Winter Marathon 2015	   - anteprima 4
  • Winter Marathon 2015	   - anteprima 5
  • Winter Marathon 2015	   - anteprima 6

Con il 2015, la Winter Marathon è giunta all'edizione numero 27 e, anno dopo anno, è diventata per gli amanti delle gare di regolarità una tappa imperdibile da segnarsi sul calendario. Si parte da Madonna di Campiglio (TN) con la luce del giorno e si taglia il traguardo dopo circa dodici ore di guida e la luna ancora alta nel cielo: questi gli ingredienti di una tra le più affascinanti gare per auto prodotte fino al 1976.

Pronti, partenza, via!

Il percorso attraversa uno scenario da togliere il fiato, perché dalla "base" di Madonna di Campiglio si devono percorrere oltre 400 km di tornanti e strade di montagna, che portano le 120 auto iscritte in cima alle vette più alte delle Dolomiti, un teatro naturale che ha pochi eguali al mondo. Passeggiando all'interno del parco chiuso prima della partenza, l'odore prevalente è quello della benzina che i carburatori fanno fatica a digerire, un vecchio ricordo che solo i più anziani o gli appassionati di auto d'epoca possono descrivere. A pochi minuti dal via si accendono i motori, per scaldarli ed evitare spiacevoli defaillance sul più bello; numerosi sono i marchi rappresentati, anche se più di un terzo del gruppone ha lo stemma Porsche sul cofano: le 911 e le 356 non avranno vita facile contro le signorili Lancia, o le più arrabbiate Alfa Romeo, ma nemmeno contro le eleganti auto inglesi presenti.

Lancia Aprilia prima in classifica

A vincere la gara, infatti, è stata proprio una Lancia Aprilia del 1940 pilotata da Aliverti-Maffi, seguita dalla Volvo P1800 di Margiotta-Perno e dalla Porsche 356 di Fontanella-Malta ad occupare il gradino più basso del podio. Seguiamo tutta la gara, dal primo all'ultimo chilometro, a bordo di una Porsche Cayenne S E-Hybrid, una vettura in netto contrasto con le macchine protagoniste dell'evento, vuoi per la tecnologia ai massimi livelli, vuoi per la smodata attenzione a consumi e ambiente che denotano le auto ibride. Dopo circa un paio di ore di tragitto, il sole comincia a salutare il gruppo e a tingere le montagne di rosa, lasciando spazio al debole fascio dei fari.

Veleggiando fra i monti

Volutamente cerchiamo di sfruttare il più possibile il motore elettrico del SUV ibrido, perché seguire questa carovana di auto in silenzio è ancora più suggestivo: la quiete delle valli innevate interrotta improvvisamente dal suono dei motori delle auto anteguerra o dagli scoppiettii dei motori più spinti, tipo quelli delle Fiat 124 Abarth e delle Lancia Stratos, è goduria per le orecchie di qualsiasi appassionato. A mettere in difficoltà i piloti, oltre alle 45 prove cronometrate, ci si è messa anche la neve, che ha creato un po' di scompiglio nella discesa che dal Passo Pordoi ha portato ad Arabba. Gli spettatori lungo il tragitto erano parecchi e le raffiche di flash pronte ad accogliere la carovana di auto al passaggio in ogni paese ha riportato alla mente le immagini dei rally di altri tempi, con gli appassionati ai bordi delle strade. Sono ormai quasi le 2 di notte e le prove stanno volgendo al termine; l'arrivo a Madonna di Campiglio della prima auto è previsto fra pochi minuti e siamo curiosi di vedere se, dopo così tanto tempo al volante, le facce dei piloti sono più stravolte o felici. La risposta? Scontata…

Galleria fotografica - Porsche Cayenne S E-HybridGalleria fotografica - Porsche Cayenne S E-Hybrid
  • Porsche Cayenne S E-Hybrid - anteprima 1
  • Porsche Cayenne S E-Hybrid - anteprima 2
  • Porsche Cayenne S E-Hybrid - anteprima 3
  • Porsche Cayenne S E-Hybrid - anteprima 4
  • Porsche Cayenne S E-Hybrid - anteprima 5
  • Porsche Cayenne S E-Hybrid - anteprima 6

Autore: Federico Lanfranchi

Tag: Eventi , auto europee , auto storiche


Top