dalla Home

Novità

pubblicato il 12 gennaio 2015

Dossier Salone di Detroit 2015

Nuova Ford GT, supercar a sorpresa

Dal 2016 la spettacolare biposto a motore centrale scaricherà su strada i 608 CV del suo 3.5 V6 EcoBoost

Nuova Ford GT, supercar a sorpresa
Galleria fotografica - Nuova Ford GT 2015Galleria fotografica - Nuova Ford GT 2015
  • Nuova Ford GT - anteprima 1
  • Nuova Ford GT - anteprima 2
  • Nuova Ford GT - anteprima 3
  • Nuova Ford GT - anteprima 4
  • Nuova Ford GT 2015 - anteprima 5
  • Nuova Ford GT 2015 - anteprima 6

La bellezza della nuova Ford GT è innegabile e sotto gli occhi di tutti, soprattutto di quelli che a sorpresa se la sono trovata davanti al Salone di Detroit (12-25 gennaio 2015). Non si tratta però di un'evoluzione dell'omonima Ford GT del 2004, a sua volta ispirata alla leggendaria GT40 da corsa, ma dell'anteprima della supercar stradale che arriverà sul mercato a fine 2016 per celebrare i 50 anni della tripletta Ford alla 24 Ore di Le Mans del 1966. Forse le sue forme non verranno tradotte fedelmente in quella del modello di serie, ma la grinta del prototipo lascia ben sperare sul fascino del nuovo modello. Ferrari, Porsche e McLaren hanno quindi una nuova rivale in arrivo, proposta ancora una volta dal marchio generalista più attento al tema delle super sportive. Ad aggiungere fascino alla nuova Ford GT c'è poi il motore V6 EcoBoost biturbo da 608 CV (447 kW), un elemento che unito alla scocca in fibra di carbonio preannuncia prestazioni mozzafiato. Questo 3.5 V6 è il più potente della famiglia EcoBoost ed è derivato dalla unità racing che equipaggia le Ford Daytona Prototype da competizione.

Le forme della Ford GT sono lo specchio della meccanica sottostante, imprescindibile per le super-Ford e ben collaudata per le supercar di tutto il mondo: motore centrale, trazione posteriore, due porte e due posti. L'aerodinamica attiva è studiata nei minimi dettagli per fornire stabilità alle alte velocità, compreso lo spoiler mobile posteriore. Il design ricorda curiosamente quello delle ultime Lamborghini, la Asterion in particolare per il colore blu della carrozzeria in materiali compositi. Lo stile è innegabilmente figlio anche della Ford GT40, a partire dal parabrezza panoramico avvolgente di tipo aeronautico, mentre la presenza di ruote da 20" calzano pneumatici Michelin Pilot Super Sport Cup 2 appositamente studiati per questa vettura dalle prestazioni estreme ci fa capire che siamo proprio in un altro millennio. Lo stesso si può dire dei quattro freni carboceramici, delle portiere con apertura verticale e dell'abitacolo tipo aereo da caccia. I due sedili sono fissati al telaio monoscocca in fibra di carbonio e di regolabili ci sono solo la pedaliera e la colonna dello sterzo, con il volante che ospita anche i grandi paddle per comandare il cambio 7 marce doppia frizione con disposizione transaxle.

Autore:

Tag: Novità , Ford , auto americane , detroit , usa


Top