dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 7 gennaio 2015

Dossier CES 2015

La Golf di domani si comanda con un gesto

Con la R Touch concept basta muovere le mani, mentre il "Trained Parking" impara a parcheggiare da solo

La Golf di domani si comanda con un gesto
Galleria fotografica - Volkswagen Golf al CES 2015Galleria fotografica - Volkswagen Golf al CES 2015
  • Volkswagen Golf al CES 2015 - anteprima 1
  • Volkswagen Golf al CES 2015 - anteprima 2
  • Volkswagen Golf al CES 2015 - anteprima 3
  • Volkswagen Golf al CES 2015 - anteprima 4
  • Volkswagen Golf al CES 2015 - anteprima 5
  • Volkswagen Golf al CES 2015 - anteprima 6

Per molti stranieri l'italiano medio è quello che gesticola in modo esagerato, ma grazie ai comandi gestuali in automobile le strade di tutto il mondo sembreranno in futuro un po' più italiane. Ve lo immaginate un'automobilista tedesco o inglese che rotea le mani in aria per alzare il volume della radio o abbassare la temperatura nell'abitacolo? Eppure il domani dell'automobile potrà essere così, come anticipa la Volkswagen Golf R Touch, la concept presentata al CES di Las Vegas che fa dei comandi gestuali e dei grandi display la sua arma preferita. Assieme a questa debutta a Las Vegas anche la Connected Golf, vettura più vicina alla versione di serie annunciata per la fine del 2015 con interfaccia App Connect per il mirroring di smartphone Google (Android Auto) ed Apple (Car Play). L'altra importante primizia è il sistema Trained Parking che memorizza le manovre di parcheggio più frequenti e può ripeterle senza pilota. Non meno interessante è l'e-GolfIntelligent Charge, la ricarica senza fili  che in un prossimo futuro farà il "pieno" all'auto elettrica semplicemente parcheggiando su un'apposita piastra a induzione.

Golf R Touch, più gestuale che tattile

La Volkswagen Golf R Touch concept ha una curiosa livrea bicolore esterna, ma quello che più conta per il pubblico del CES 2015 è ciò che sta all'interno, a partire dai tre grandi dipslay che fungono da centro di infotainment, schermo del navigatore, console di comando della climatizzazione e strumentazione digitale a configurazione variabile. Per controllare le varie funzioni di bordo della Golf R Touch non è però sempre necessario toccare questi schermi, come farebbe pensare il nome della concept, ma basta muovere le mani con gesti prestabiliti. In questo modo la mano che si sposta verso il prabrezza fa chiudere il tetto panoramico e lo stesso movimento in senso inverso lo fa aprire. L'interfaccia interattiva uomo-macchina a comando gestuale consente di regolare in maniera semplice i sedili elettrici. Osservando con attenzione le foto dell'abitacolo della Golf R Touch si possono poi notare altre chicche come la regolazione touch delle luci, degli specchietti retrovisori, i pulsanti soft sul volante, lo schermo grande come un televisore nella parta alta della plancia e il quadro strumenti simile a quello di Audi TT e nuova Passat.

Smartphone e tablet, sempre connessi

La cosiddetta Connected Golf vista al CES 2015 è invece più reale e vicina alla produzione ed è dotata del sistema di infotainment MIB II di seconda generazione che permette di connettere ogni smartphone e tablet attraverso il sistema App Connect. La dote più importante dell'App Connect Volkswagen che sarà lanciato negli USA e in Europa entro la fine del 2015 è quella di poter utilizzare le diverse interfacce di connessione, dal MirrorLink all'Android Auto di Google fino al Car Play di Apple, senza problemi di compatibilità. A Las Vegas la Volkswagen ha messo in mostra anche un'evoluzione del parcheggio automatizzato denominato "Trained Parking", un dispositivo che monitora e registra le manovre di parcheggio più frequenti in modo da poterle ripetere successivamente in maniera semi automatica. Una volta che l'auto ha imparato a parcheggiare in un determinato posto è sufficiente scendere dalla macchina e attraverso un telecomando o lo smartphone farla entrare o uscire dal parcheggio abituale; tornando a casa basterà quindi fermarsi di fronte al portone, scendere e comandare alla vettura di raggiungere il garage da sola, mentre il mattino seguente basterà impartire il comando contrario.

Scheda Versione

Volkswagen Golf 5 porte
Nome
Golf 5 porte
Anno
2012
Tipo
Normale
Segmento
compatte
Carrozzeria
2 volumi
Porte
5 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore:

Tag: Prototipi e Concept , Volkswagen , auto europee , auto elettrica , dall'estero


Listino Volkswagen Golf

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
1.2 TSI Trendline BlueMotion Technology anteriore benzina 105 1.2 5 € 18.550

LISTINO

1.2 TSI Tech&Sound BlueMotion Technology anteriore benzina 85 1.2 5 € 18.850

LISTINO

1.2 TSI Trendline BlueMotion T. 63kW anteriore benzina 85 1.2 5 € 18.900

LISTINO

1.0 TSI Trendline BlueMotion anteriore benzina 115 1 5 € 20.400

LISTINO

1.6 TDI Tech&Sound BlueMotion Technology anteriore diesel 90 1.6 5 € 20.850

LISTINO

1.2 TSI Comfortline BlueMotion Technol. anteriore benzina 105 1.2 5 € 21.600

LISTINO

1.6TDI Trendline BMT 66kW anteriore diesel 90 1.6 5 € 21.900

LISTINO

1.4 TGI Trendline BlueMotion anteriore metano 110 1.4 5 € 22.000

LISTINO

Tutti gli allestimenti »

 

Top