dalla Home

Tecnica

pubblicato il 19 dicembre 2014

Cadillac presenta lo specchietto digitale

Nel 2016 l'ammiraglia CT6 avrà uno schermo LCD che amplia e rende più chiara la visuale posteriore

Cadillac presenta lo specchietto digitale
Galleria fotografica - Cadillac CT6, lo specchietto digitaleGalleria fotografica - Cadillac CT6, lo specchietto digitale
  • Cadillac CT6, lo specchietto digitale - anteprima 1
  • Cadillac CT6, lo specchietto digitale - anteprima 2
  • Cadillac CT6, lo specchietto digitale - anteprima 3
  • Cadillac CT6, lo specchietto digitale - anteprima 4
  • Cadillac CT6, lo specchietto digitale - anteprima 5

Forse lo specchietto retrovisore digitale di Cadillac non cambierà il corso della storia automobilistica, ma nei prossimi anni verrà di certo ricordato come uno dei piccoli passi fatti dall'auto verso un utilizzo più pratico e sicuro. L'idea di utilizzare una telecamera posteriore e un display al posto del classico specchietto in vetro (inventato nel 1911) non è neppure nuova, visto che già Audi l'ha utilizzata nelle corse e ne ha annunciato l'arrivo sulla R8 e-tron che dovrebbe debuttare nel 2015. La nuova tecnologia Cadillac vedrà invece la luce nel 2016 sulla CT6, la nuova ammiraglia americana di lusso destinata a sfidare Audi A8, BMW Serie 7 e Mercedes Classe S. A detta dello stesso Travis Hester, ingegnere capo del progetto Cadillac CT6, il nuovo specchietto virtuale offrirà una visuale "simile solo a quella di una cabriolet con tetto aperto", senza i punti ciechi creati dai montanti, dal tetto, dai poggiatesta o dagli stessi passeggeri.

Per fornire un'immagine dell'area retrostante la vettura quattro volte più grande di un normale specchietto (+300%) il sistema della Cadillac CT6 utilizza una telecamera posteriore ad alta risoluzione che invia il segnale video ad un display TFT-LCD da 1.280x240 pixel e 171 ppi posizionato come sempre nella parte alta e centrale del parabrezza. L'immagine, oltre ad essere più ampia e libera da ostacoli, dovrebbe risultare anche più chiara e priva di riflessi, grazie anche all'obiettivo della telecamera ricoperto con uno speciale rivestimento idrorepellente. Nello sviluppo del progetto gli ingegneri Cadillac hanno ottenuto dieci brevetti, uno per lo streaming video e nove per il processore video. Lo specchietto digitale della Cadillac CT6 potrà in ogni momento essere disattivato dal guidatore per tornare ad un classico specchietto retrovisore elettrocromico.

Autore:

Tag: Tecnica , Cadillac , auto americane , autoaccessori


Top