dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 22 dicembre 2014

Mercedes verso la guida totalmente autonoma

L'abitacolo del futuro capirà i nostri gesti e avrà poltrone girevoli e volante a scomparsa

Mercedes verso la guida totalmente autonoma
Galleria fotografica - Mercedes, il prototipo a guida autonomaGalleria fotografica - Mercedes, il prototipo a guida autonoma
  • Mercedes, il prototipo a guida autonoma - anteprima 1
  • Mercedes, il prototipo a guida autonoma - anteprima 2
  • Mercedes, il prototipo a guida autonoma - anteprima 3
  • Mercedes, il prototipo a guida autonoma - anteprima 4
  • Mercedes, il prototipo a guida autonoma - anteprima 5
  • Mercedes, il prototipo a guida autonoma - anteprima 6

Anche Mercedes si è gettata nella mischia dei progetti di auto a guida totalmente autonoma: ora è pronta ad anticipare gli interni del futuro, attraverso una simulazione statica ma con visori virtuali che permettono di effettuare test con un'esperienza piuttosto verosimile. Il progetto, che fa seguito alla S 500 Intelligent Drive concept presentata lo scorso anno, attualmente n prova nelle strade internazionali, e al camion futuribile a guida autonoma Future Truck 2025, è un ulteriore passo avanti verso un nuovo scenario in cui l'auto è in grado di diventare un'oasi di benessere, indipendentemente dal traffico esterno, e con la possibilità di gestire al meglio il tempo durante il viaggio.

L'anteprima virtuale immaginata dagli ingegneri del Centro Ricerche Avanzate Mercedes, guidato da Herbert Kohler, porta a livelli ancora più avanzati il concetto di "Autonomous Mobility". Ingegneri, designer e futurologi hanno immaginato gli interni del futuro come un ambiente accogliente ed elegante: protagonisti dell'abitacolo sono le quattro sedute lounge girevoli e a configurazione variabile, per permettere la conversazione tra tutti i passeggeri. Senza però perdere la possibilità, da parte del guidatore, di ruotare il sedile verso il senso di marcia e intervenire manualmente sui comandi di guida, grazie ad un volante estraibile. Attraverso gesti, come il movimento di occhi, mani e dita, e appositi display a sfioramento, ogni passeggero è in grado di interagire con la vettura e con l'esterno, effettuando richieste al sistema; tutto ciò che è fuori dell'auto viene rilevato, registrato e visualizzato anche con elaborazione grafica dagli schermi nell'abitacolo, per un rapporto tra auto, passeggeri e mondo esterno del tutto innovativo.

Autore: Sergio Chierici

Tag: Prototipi e Concept , Mercedes-Benz , auto europee , guida autonoma


Top