dalla Home

Novità

pubblicato il 12 dicembre 2014

Hyundai i40, restyling con un tocco di Genesis

Tante le nuove tecnologie tramandate dall’ammiraglia. Al debutto anche la trasmissione DCT a 7 rapporti

Hyundai i40, restyling con un tocco di Genesis
Galleria fotografica - Hyundai i40 restylingGalleria fotografica - Hyundai i40 restyling
  • Hyundai i40 restyling - anteprima 1
  • Hyundai i40 restyling	   - anteprima 2
  • Hyundai i40 restyling   - anteprima 3
  • Hyundai i40 restyling	   - anteprima 4
  • Hyundai i40 restyling  - anteprima 5
  • Hyundai i40 restyling	   - anteprima 6

Ideata e sviluppata in Europa, testata in Germania, la Hyundai i40 si rinnova con un design esterno più marcato e motorizzazioni diesel e benzina migliorate. Con questo restlying di metà carriera arriva la trasmissione DCT (doppia frizione) a 7 rapporti ed il set-up complessivo è stato rinnovato. Tante poi sono le nuove tecnologie che debuttano sulla i40, ma che abbiamo già visto sull’ammiraglia Genesis, ad eccezione della Speed Limit Identification Function, che è una novità assoluta per le Hyundai. L’obiettivo è confermare il successo di vendita che la i40 ha finora riscosso in Europa: dal 2011 la prima generazione ha superato le 100mila unità facendo crescere il brand e la sua percezione positiva nel Vecchio Continente. Anche la i40 restyling, così come tutta la gamma, è proposta con cinque anni di garanzia a chilometraggio illimitato.

Design tutto europeo, motori Euro 6

Il facelift della i40 è opera del Centro R&D Europeo di Hyundai a Russelsheim (in Germania), che si è concentrato soprattutto sui nuovi gruppi ottici, sia anteriori che posteriori. La griglia esagonale frontale ed il paraurti anteriore, che ospita i nuovi fendinebbia LED integrati (derivati dalla nuova Genesis), sono stati ristilizzati. Anche i cerchi in lega da 16” e 18” sono inediti. Ma è sotto la carrozzeria che si nascondono le novità più significative. Le motorizzazioni della nuova i40 spaziano da 115 a 165 CV e sono tutte Euro 6. La nuova versione 1.7 litri diesel ha 5 CV in più della precedente (141 cavalli di potenza massima) ed è equipaggiata con la nuova trasmissione automatica a doppia frizione DCT a 7 rapporti. Nella versione con minor impatto ambientale, la i40 adotta specifiche tecnologie come l’ISG (Idle Stop & Go), il dispositivo di gestione dell’alternatore (AMS) e la griglia frontale con active air flap, che migliora l’aerodinamica riducendo emissioni e consumi.

L’eredità della Genesis

Per migliorare la precisione di guida (uno dei cavalli di battaglia della i40) è stato adottato l’Advanced Traction Cornering Control (ATCC), che utilizza dei sensori per ricreare in curva il comportamento di un differenziale a slittamento limitato. Sulla versione wagon Hyundai ha anche adottato il Rear Electronic Damping Control System (ECS), con cui si può scegliere, fra le varie opzioni disponibili, l’assetto preferito delle sospensioni posteriori. Tra le nuove dotazioni di sicurezza c’è poi lo Smart High Beam (SHB), un dispositivo che verifica il traffico circostante e che spegne automaticamente i fari abbaglianti quando si incrociano altri veicoli. Si tratta di tecnologie già presenti sulla brand ambassador Genesis, invece esordisce sulla i40 (ed è una novità assoluta sulla gamma Hyundai) la nuova Speed Limit Identification Function, che, analizzando i segnali stradali circostanti, avvisa il guidatore del limite di velocità in vigore sulla strada che si sta percorrendo.

Autore: Redazione

Tag: Novità , Hyundai , auto coreane


Top