dalla Home

Tuning

pubblicato il 4 aprile 2007

Connaught Type-D H: il V10 ibrido!

Connaught Type-D H: il V10 ibrido!
Galleria fotografica - Connaught Type-D H: il V10 ibrido!Galleria fotografica - Connaught Type-D H: il V10 ibrido!
  • Connaught Type-D H: il V10 ibrido! - anteprima 1
  • Connaught Type-D H: il V10 ibrido! - anteprima 2
  • Connaught Type-D H: il V10 ibrido! - anteprima 3
  • Connaught Type-D H: il V10 ibrido! - anteprima 4

Il 2010 si avvicina e con il nuovo decennio arrivano anche i nuovi limiti di legge alle emissioni inquinanti. Il tempo stringe e l'affare non riguarda solo i grandi gruppi automobilistici, impegnati in difficili progetti di ricerca, ma anche piccole factory, magari britanniche, come nel caso della Connaught.

Si tratta della Type-D H, dove "H" sta chiaramente per "hybrid". Questa coupé dalle forme così originali deriverà dalla simile Type-D GT, che monta un V10 da 2000 cc costruito dalla Connaught, e che sarà in grado di erogare 162 cv con una coppia di 192 Nm. Le prestazioni anticipate dalla Casa parlano di una accelerazione da 0 a 100 Km/h in 6,5 secondi e una velocità massima di oltre 224 Km/h, ma anche di un consumo limitato a circa 15 Km/l grazie ad un sistema che spegne il motore termico e attiva il motore elettrico supplementare in fase di partenza, per poi passare nuovamente in modalità termica quando si raggiunge la velocità ottimale.

Questo motore elettrico da 48 volt è accoppiato direttamente all'albero motore e gli accumulatori vengono ricaricati anche in fase di frenata. Sono selezionabili inoltre tre modalità di funzionamento: Normal, che parzializza l'assistenza elettrica al motore, Economy, che massimizza la ricarica in fase di frenata e Sport, che sfrutta costantemente il motore elettrico e inoltre apre al massimo le prese d'aria dell'alimentazione e lo scarico.

La particolarità di questo V10 in alluminio, con angolo fra le bancate di soli 22,5 gradi e due valvole per cilindro, risiede anche nel circuito di raffreddamento separato fra cilindri e basamento, che comunicano solo quando il blocco inferiore ha bisogno di essere raffreddato. Il telaio in tubi di acciaio e la scocca in pannelli di alluminio contengono inoltre la massa al di sotto dei 970 kg.

Questo progetto ha richiesto un investimento iniziale di ben 12 milioni di sterline e la Connaught fa sapere che assumerà altri trenta ingegneri per portarlo a termine. Sono previsti 100 esemplari nel primo anno di produzione, 250 nel secondo e fino a 1000 entro il quinto. La produzione della Type-D GT comincerà entro la fine dell'anno e solo in seguito verrà approntata la versione ibrida, che verrà consegnata ai primi clienti nel 2008 ad un prezzo ancora da definire.

Autore:

Tag: Tuning


Top