dalla Home

Curiosità

pubblicato il 1 dicembre 2014

Marchionne eletto manager auto dell'anno

L'ad FCA è stato premiato in America per il salvataggio di Chrysler e la "magica" crescita di Jeep

Marchionne eletto manager auto dell'anno
Galleria fotografica - Ferrari, Marchionne e Montezemolo in conferenza stampa Galleria fotografica - Ferrari, Marchionne e Montezemolo in conferenza stampa
  • Ferrari, Marchionne e Montezemolo in conferenza stampa  - anteprima 1
  • Ferrari, Marchionne e Montezemolo in conferenza stampa  - anteprima 2
  • Ferrari, Marchionne e Montezemolo in conferenza stampa  - anteprima 3
  • Ferrari, Marchionne e Montezemolo in conferenza stampa  - anteprima 4
  • Ferrari, Marchionne e Montezemolo in conferenza stampa  - anteprima 5
  • Ferrari, Marchionne e Montezemolo in conferenza stampa  - anteprima 6

Sergio Marchionne è stato eletto manager auto dell'anno nella classifica Automotive News All-Stars 2014. La rivista americana specializzata nell'analisi economico-finanziaria del mondo dell'automobile ha riconosciuto all'amministratore delegato di FCA il titolo di "Industry leader of the Year", ovvero di capitano d'industria dell'anno. Le motivazioni per il premio attribuito al manager italo canadese sono riassunte nei risultati ottenuti sul mercato nordamericano dal gruppo FCA, partendo dal salvataggio del marchio Chrysler dato per spacciato nel 2009 per arrivare ai risultati di vendita record fatti registrare negli ultimi quattro anni da Jeep. Ai cosiddetti "miracoli" e alle "magie" di Marchionne nel Nuovo Mondo, compresa la quotazione alla borsa di New York di FCA, il magazine di Detroit non affianca i risultati nei depressi mercati di Europa e Sud America, ma si limita a tessere le lodi di un'azienda che continua a fare utili e che ha presentato un piano industriale "notevolmente dettagliato"

La famosa alleanza strategica Fiat-Chrysler, quella che difficilmente potrebbe garantire a Marchionne lo stesso premio in Italia, è stata valutata da Automotive News come la mossa giusta per salvare il costruttore americano. A dimostrare la validità della cura Marchionne al di là dell'Atlantico ci sono i risultati di vendita USA degli ultimi 12 mesi, quelli che hanno portato Chrysler a un +1% nella quota di mercato (livello che non si vedeva dal 2007) e che ha piazzato FCA al quarto posto fra i gruppi automobilistici in Nord America, davanti a Honda e in avvicinamento a Toyota. La stessa Jeep naviga a gonfie vele sul mercato globale inanellando il suo quarto anno consecutivo di vendite record e regalando alla rete dei concessionari statunitensi guadagni degni degli "splendidi" Anni '90. Oltre al 62enne manager abruzzese che vive in Svizzera il gruppo Fiat Chrysler Automobiles ha visto premiati anche Olivier Francois per la pubblicità, Reid Bigland per le vendite, Bob Lee per l'engineering, Martin Kinsella per il reparto produzione e Mike Manley per la direzione del marchio Jeep.

Autore:

Tag: Curiosità , Fiat , auto americane , VIP , auto italiane


Top