dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 24 novembre 2014

Infiniti Synaptiq concept, pilota e macchina collegati tra loro

Il costruttore l’ha immaginata per una futuristica gara da Los Angeles a Las Vegas

Infiniti Synaptiq concept, pilota e macchina collegati tra loro
Galleria fotografica - Infiniti Synaptiq conceptGalleria fotografica - Infiniti Synaptiq concept
  • Infiniti Synaptiq concept - anteprima 1
  • Infiniti Synaptiq concept - anteprima 2
  • Infiniti Synaptiq concept - anteprima 3
  • Infiniti Synaptiq concept - anteprima 4
  • Infiniti Synaptiq concept - anteprima 5
  • Infiniti Synaptiq concept - anteprima 6

Los Angeles 2029. Infiniti immagina una corsa che ha dell’incredibile: arrivare a Las Vegas (e tornare ad LA) con lo stesso veicolo che però si trasforma. Prima è simile ad una monoposto che corre lungo una pista da Formula 1; poi, come una dune buggy, attraversa il deserto; infine diventa un jet. Infiniti ha battezzato questo triathlon A.R.C. (Air, Rally, Circuit) ed ha chiamato l’auto Synaptiq. Ovviamente si tratta di un concept ed è stato presentato a Los Angeles in occasione del Design Challenge 2014, un concorso che si tiene ogni anno e che stavolta verteva sull’interfaccia uomo-macchina. La Infiniti Synaptiq sfrutterebbe infatti il SUIT (Symbiotic User Interface Technology), una tecnologia capace di collegare indissolubilmente auto e pilota.

Il collegamento avverrebbe tramite una super-tuta capace di replicare muscoli e terminazioni nervose, mettendosi in contatto con la spina dorsale di chi la indossa. Si pensa e si agisce; e la strumentazione a cui siamo abituati oggi nel 2029 sarebbe soltanto un ologramma. Il display è stato immaginato virtuale e la realtà aumentata domina quella tradizionale, così che basta il pensiero e tutto cambia; anche la forma dell’auto e tutte le sue caratteristiche.

Autore:

Tag: Prototipi e Concept , Infiniti , car design


Top