dalla Home

Novità

pubblicato il 2 aprile 2007

Peugeot 1007 1.6 HDi Sporty

Peugeot 1007 1.6 HDi Sporty
Galleria fotografica - Peugeot 1007 1.6 HDi SportyGalleria fotografica - Peugeot 1007 1.6 HDi Sporty
  • Peugeot 1007 1.6 HDi Sporty - anteprima 1
  • Peugeot 1007 1.6 HDi Sporty - anteprima 2
  • Peugeot 1007 1.6 HDi Sporty - anteprima 3
  • Peugeot 1007 1.6 HDi Sporty - anteprima 4
  • Peugeot 1007 1.6 HDi Sporty - anteprima 5
  • Peugeot 1007 1.6 HDi Sporty - anteprima 6

Sin dalla sua prima apparizione la 1007 ha rivisitato alcuni parametri apparentemente inamovibili: in primo luogo il sistema di apertura - scorrevole - delle portiere e la posizione di guida rialzata, mutuando con successo caratteristiche funzionali proprie di veicoli commerciali e SUV.
Un'auto gradevole e in un certo senso di nicchia, che fa della praticità stilé un cavallo di battaglia. Così, in due anni di commercializzazione, la 1007 ha conquistato oltre 100.000 clienti in tutto il mondo.

Con l'arrivo della primavera, Peugeot ha deciso di riportare l'attenzione su questo modello presentando una nuova motorizzazione, più potente e a nostro avviso consona allo spirito sbarazzino di quest'auto. Si tratta del diesel 1,6 litri 16V HDi FAP da 110 CV (80 Kw), inedito per la 1007, ma già collaudato su 207, 307 e 407.

Quest'unità, interamente in alluminio, è un 16 valvole da 1560 cc e sfrutta un impianto ad iniezione diretta Common rail di ultima generazione con pressione di 1.600 bar.
In termini di consumi ed emissioni, vengono dichiarati 4,8 litri/km in ciclo combinato e 125 grammi di CO2/km.
Da segnalare, sempre in ambito tecnico, la nuova taratura del servosterzo elettrico, l'impianto frenante più potente, il pacchetto ESP di serie (comprendente ABS, REF, AFU, ASR e CDS) e i cerchi da 16 pollici con pneumatici 195/50R16.

Su strada la vettura si dimostra piacevolmente "pastosa", sia nell'erogazione della potenza, con buona elasticità di marcia (buona ripresa, con piede leggero, da 1000 giri in 4° marcia e da 1500 in 5°) ed ottimo brio: sulla carta la 1007 raggiunge i 185 Km/h, copre il Km da fermo in 33,3 secondi ed impiega 9,1 secondi per passare da 80 a 120 km/h. L'inserimento in curva, alle velocità permesse dalle condizioni del traffico incontrate anche su strade extraurbane, è sicuro e preciso e fa intendere limiti ben più elevati che contiamo di verificare in un test più approfondito.
In questo quadro, decisamente positivo, si registrano due peccati veniali: una certa gommosità del cambio e la mancanza, che si fa sentire sui lunghi percorsi, dei braccioli sulle portiere: ovviamente è impossibile averli, viste le porte scorrevoli, ma forse si sarebbe potuto pensare a dei braccioli abbattibili, magari "infulcrati" sui sedili.

La nuova 1007 con motore 1.6 16V HDi FAP viene proposta in Italia in versione Sporty che comprende, fra l'altro, 7 Airbag, ESP, clima automatico, tergicristallo automatico con sensore pioggia ed accensione automatica dei fari. Esteticamente si caratterizza per una veste più dinamica avendo di serie la griglia di aerazione anteriore a nido d'ape, la struttura interna dei fari anteriori parzialmente nera, il terminale di scarico cromato, le modanature laterali in tinta carrozzeria, la pedaliera in alluminio e i cerchi in lega da 16".

Ricordiamo la peculiarità della 1007 dovuta alle portiere ad apertura scorrevole: la grande accessibilità ai posti anteriori che, a posizione completamente avanzata, permettono un agevole accesso a quelli posteriori; stesso discorso vale per l'abitabilità: più che ampia davanti mentre quella posteriore dipende dall'arretramento dei sedili anteriori. Occorre peraltro sottolineare che la corsa dei sedili è talmente ampia che diviene difficile non trovare il giusto equilibrio; detto della seduta ricordiamo ancora l'ampia visibilità, la buona climatizzazione e la possibilità di personalizzazione degli interni con l'adozione dello specifico kit "Cameleo" che, ad esempio, comprende la zona centrale dei sedili, sfoderabile e lavabile.

La nuova versione Sporty 1.6 HDi si posiziona come nuova top di gamma 1007 ad un prezzo conseguentemente elevato: il listino di partenza segna 20.200 Euro che non è certo poco per una citycar per quanto "modaiola" possa essere.

Autore: Giovanni Notaro

Tag: Novità , Peugeot


Top