dalla Home

Novità

pubblicato il 18 novembre 2014

Toyota Mirai, l’era dell’idrogeno [VIDEO]

Ha celle a combustibile, trazione elettrica da 154 CV e 480 km di autonomia. Da settembre 2015 in Germania a 66.000 euro + IVA

Toyota Mirai, l’era dell’idrogeno [VIDEO]
Galleria fotografica - Toyota MiraiGalleria fotografica - Toyota Mirai
  • Toyota Mirai - anteprima 1
  • Toyota Mirai - anteprima 2
  • Toyota Mirai - anteprima 3
  • Toyota Mirai - anteprima 4
  • Toyota Mirai - anteprima 5
  • Toyota Mirai - anteprima 6

Forse lo stile non è quello che ci si aspetterebbe da una berlina alimentata ad idrogeno che segna una svolta epocale nel mondo dell'automobile, ma la Toyota Mirai ha di fatto avvicinato il futuro al presente proponendosi come modello fuel cell di serie, in vendita anche in Europa nel 2015. Le forme un po' spigolose e "molto Toyota" fanno della Mirai un curioso esempio di gioiello tecnologico sotto mentite spoglie, talmente evoluta da poter puntare alla supremazia nel giovane mercato delle auto a idrogeno. I primi Paesi dove sarà possibile acquistare la Toyota Mirai a partire da settembre 2015 sono la Danimarca, la Germania e la Gran Bretagna, seguiti poi da altri mercati non ancora specificati che potrebbero includere anche l'Italia, rete distributiva permettendo. Il prezzo indicativo in Germania è di 66.000 euro + IVA e nel biennio 2015-2016 è prevista la consegna di 50/100 vetture all'anno nel Vecchio Continente.

Elettricità dall'idrogeno per 155 CV

Per capire la portata rivoluzionaria della Toyota Mirai bisogna partire da ciò che sta sotto la carrozzeria, ovvero il Toyota Fuel Cell System (TFCS) che unisce celle a combustibile, un motore elettrico, tecnologia ibrida e due serbatoi di idrogeno ad alta pressione che possono essere riempiti presso gli appositi distributori in soli 3 minuti. Il tempo per fare il pieno di idrogeno è stato calcolato dalla Casa giapponese sulla base di una stazione di rifornimento che eroga idrogeno alla pressione di 70 MPa. Il pacco celle della Toyota Mirai (del tipo elettrolita polimerico) ha una potenza massima di 155 CV (114 kW) e grazie all'adozione di inediti canali di flusso 3D a maglia fine e all'asenza dell'umidificatore vanta una densità di potenza di 3,1 kW/L, la migliore a livello mondiale. L'elettricità ottenuta dalle celle a combustibile con la reazione chimica fra idrogeno e ossigeno viene portata ad una tensione di 650 volt da un convertitore di potenza inviata ad un motore elettrico sincrono da 154 CV e 335 Nm che dà la trazione alle ruote anteriori della Mirai. Del sistema fa parte anche una batteria nichel-metallo idruro, mentre i serbatoi dell'idrogeno da 60 e 62,4 litri sono piazzati sotto i sedili posteriori e il fondo del bagagliaio. L'autonomia dichiarata con un pieno di idrogeno è di circa 483 km.

Gas ad alta pressione, ma in sicurezza

Per garantire la massima sicurezza alla Toyota Mirai, alimentata con idrogeno gassoso altamente infiammabile, sono stati montati serbatoi speciali a tre strati in plastica e fibra di carbonio che contengono il gas ad una pressione nominale di 70 MPa (circa 700 bar), pur vantando un peso ridotto e una capacità aumentata del 20% rispetto al prototipo FCHV-adv (densità gravimetrica 5,7 wt%). La resistenza e la durata di questi serbatoi è stata associata ad un sistema di valvole automatiche che interrompono il flusso di idrogeno in caso di fuoriuscite accidentali. Anche il posizionamento di serbatoi e altre componenti fuori dall'abitacolo è stato studiato per assicurare il rapido smaltimento di eventuali perdite di gas, mentre il pacco celle è realizzato in un nuovo materiale plastico rinforzato con fibra di carbonio capace di assorbire urti e vibrazioni. Alla sicurezza attiva della Toyota Mirai ci pensano poi un sistema Pre-Crash che evita o riduce i danni da incidente, il Lane Departure Alert, il Drive-start Control che regola le partenze e il Blind Spot Monitor per il controllo dell'angolo cieco.

Stile "insolito" e tecnologico

Vista da fuori la nuova Toyota Mirai è un'originale berlina a 4 porte e 4 posti lunga 4.890 mm, larga 1.815 mm e alta 1.535 mm, misure che la posizionano anche al di sopra della Lexus GS Hybrid, tanto per restare in Casa Toyota. Anche il peso di 1.850 kg è superiore a quello della berlina Lexus. Ad un generoso passo di 2.780 mm corisspondono poi una lunghezza interna di 2.040 mm e una larghezza interna di 1.465 mm, con un design esterno che si può definire quanto meno "insolito". Lo stile della Toyota Mirai è pensato per suggerire l'idea di un veicolo capace di "respirare aria per restituire acqua", ovvero di trarre energia dall'idrogeno per emettere allo scarico solo vapore acqueo. L'insieme di linee rette, trapezi e curve marcate sui fianchi si abbinano ai sottilissimi fari full LED, alle prese d'aria giganti nel frontale, all'alternarsi di superfici verniciate ad altre nere come sui montanti e ai cerchi in lega da 17" ultra leggeri. Le sei vernici esterne disponibili per la Mirai sono bicolore e comprendono il nuovo Pure Blue Metallic di lancio, il Precious Silver, il Precious Black Pearl, il White Pearl Crystal Shine, il Dark Blue Mica e il Red Mica Metallic.

Abitacolo soft e touch

Il futuribile abitacolo della Toyota Mirai è caratterizzato da rivestimenti soft-touch, cromature e colori chiari dei rivestimenti come il Warm White. I sedili sono regolabili elettricamente su otto posizioni, la strumentazione digitale è posizionata nella parte alta della plancia in stile Prius, mentre tutte le regolazioni di climatizzatore e infotainment sono demandate al pannello elettrostatico della console centrale, una superficie lucida a sfioramento che domina sul design degli interni. il posizionamento della meccanica a idrogeno sotto il pianale dovrebbe garantire ampio spazio abitabile a bordo, oltre ad una distribuzione ottimale dei pesi che migliora la dinamica della vettura distribuendo il peso sui due assali e abbassando il baricentro a favore della maneggevolezza di guida. Lo studio aerodinamico delle forme e il rivestimento inferiore del pianale contribuiscono poi a ridurre l'attrito con l'aria e aumentare la silenziosità di marcia della Mirai.

Toyota FC Stack

Toyota Mirai, il funzionamento della fuel cell a idrogeno.

Autore:

Tag: Novità , Toyota , idrogeno , auto giapponesi , auto ibride


Top