dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 18 novembre 2014

Bentley Grand Convertible, scoperta per pochi

E’ una concept, ma potrebbe diventare una decappottabile da collezione, rivale di Rolls-Royce Phantom

Bentley Grand Convertible, scoperta per pochi
Galleria fotografica - Bentley Grand Convertible conceptGalleria fotografica - Bentley Grand Convertible concept
  • Bentley Grand Convertible concept - anteprima 1
  • Bentley Grand Convertible concept - anteprima 2
  • Bentley Grand Convertible concept - anteprima 3
  • Bentley Grand Convertible concept - anteprima 4
  • Bentley Grand Convertible concept - anteprima 5
  • Bentley Grand Convertible concept - anteprima 6

Nella sua storia moderna la Bentley ha sempre offerto una grande cabriolet a quattro posti destinata alla clientela più esigente, negli anni denoimante Corniche e Azure. A quanto pare l’attuale Bentley GTC non è abbastanza imponente e opulenta, se la Casa di Crewe ha deciso di stuzzicare il suo pubblico con la Bentley Grand Convertible concept, il prototipo che trasforma in realtà i primi disegni della Mulsanne Convertible del 2012. Essendo basata sull’ammiraglia Mulsanne la Grand Convertible si vanta di essere "la più sofisticata delle auto scoperte mai create da Bentley". Rispetto alla maxi berlina da cui deriva la Bentley Grand Convertible che debutta al Salone di Los Angeles (21-30 novembre 2014) ha due porte in meno e una classica capote in tela.

Decappottabile da collezione

La Grand Convertible concept non è però solo un puro esercizio di stile, ma rappresenta l’anteprima ufficiale della versione di serie che potrebbe essere prodotta sulla base di una risposta positiva dal parte del pubblico. La promessa della Casa inglese è quella di creare una vettura esclusiva, un pezzo da collezione per pochi fortunati che potranno mettersi in garage una convertibile realizzata praticamente a mano. La concept esposta a Los Angeles sfoggia una verniciatura Sequin Blue ispirata ai lustrini degli abiti di alta moda, abbinata alla colorazione argento "metallo liquido" del cofano motore e della cornice del parabrezza. Anche i cerchi dal design direzionale sono lucidati a mano, come a mano sono realizzati i lussuosissimi interni.

Radica di noce e V8 biturbo

Nell’abitacolo aperto si possono apprezzare le 14 pelli naturali color lino con cuciture a rombi in Sequin Blue che rivestono interamente lo spazio abitabile per quattro persone. A fare da contrasto con le tonalità chiare ci pensano i rivestimenti in pelle Beluga per la parte alta dei pannelli porta che si estende fino al tonneau cover e il volante, tutti incorniciati da elementi cromati e Radica di noce. Questo elemento in legno che ricopre anche il vano che ospita la capote ripiegata è anche il più grande pezzo di radica mai utilizzato su una Bentley. Sotto il lungo e argenteo cofano c’è lo storico motore V8 di 6,75 litri nella versione biturbo da 537 CV e 1.100 Nm, unità che promette di dare una bella spinta in avanti alla prossima rivale della Rolls-Royce Phantom Drophead Coupé.

Scheda Versione

Bentley Mulsanne Convertible
Nome
Mulsanne Convertible
Anno
2018
Tipo
Extralusso
Segmento
lusso
Carrozzeria
Cabriolet
Porte
2 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore:

Tag: Prototipi e Concept , Bentley , auto inglesi , saloni dell'auto


Top