dalla Home

Da Sapere

pubblicato il 14 novembre 2014

Dossier Viaggiare d’inverno, speciale pneumatici invernali

Gomme invernali e catene da neve: obbligo, sanzioni e ordinanze

Vi diciamo tutto quello che c'è da sapere per evitare multe dal 15 novembre

Gomme invernali e catene da neve: obbligo, sanzioni e ordinanze
Galleria fotografica - Gomme invernali o catene da neve? Ecco come scegliereGalleria fotografica - Gomme invernali o catene da neve? Ecco come scegliere
  • Gomme invernali o catene da neve? Ecco come scegliere - anteprima 1
  • Gomme invernali o catene da neve? Ecco come scegliere - anteprima 2
  • Gomme invernali o catene da neve? Ecco come scegliere - anteprima 3
  • Gomme invernali o catene da neve? Ecco come scegliere - anteprima 4
  • Gomme invernali o catene da neve? Ecco come scegliere - anteprima 5
  • Gomme invernali o catene da neve? Ecco come scegliere - anteprima 6

Da sabato 15 novembre l’obbligo di pneumatici invernali o catene da neve a bordo torna in vigore su molte strade italiane e termina il 15 aprile 2015. Alcune ordinanze, come abbiamo già scritto, sono scattate anche prima (come ad esempio è accaduto in Valle d’Aosta), oppure avranno un termine diverso. Il periodo indicato dal legislatore (15 novembre-15 aprile) può infatti essere esteso dagli enti proprietari o dai gestori delle strade che emanano le ordinanze. Inoltre è importante ricordare che l’obbligo di catene da neve a bordo o di gomme invernali è valido anche al di fuori di questi periodi ovvero quando nevica o si forma il ghiaccio, perché si tratta - ovviamente - di una questione di sicurezza.

Perché sono importanti le gomme invernali

Se abitate in una zona dove le temperature sono costantemente al di sotto dei 7°C, le gomme invernali sono la soluzione più comoda e sicura. Per riconoscerle basta leggere i simboli sul fianco del pneumatico (il fiocco di neve e la marcatura M+S ovvero “MS”, “M/S”, “M-S”, “M&S”), come spiegato nel video o nell'articolo di approfondimento in cui vi suggeriamo anche come sceglierle, a seconda delle vostre esigenze. E' importante anche ricordare che per la stabilità dell’auto in curva è fondamentale avere sempre le gomme invernali su tutt'e quattro le ruote e mai solo sulle ruote motrici, come potrebbe venire in mente per risparmiare soldi. Avere un doppio treno di gomme, come ha dimostrato uno studio del Politecnico di Torino, è addirittura un risparmio economico. E questa pratica si sta consolidando. “Ormai una vettura su quattro è dotata del doppio treno di gomme - ci ha detto Fabio Bertolotti, Direttore di Assogomma -. Un gran numero, ma non troppo se si pensa che in Germania il doppio treno estivo/invernale è la regola e parliamo di un Paese sostanzialmente privo di montagne, a differenza dell’Italia (che è molto varia), e dove le temperature in inverno sono mediamente inferiori alle nostre di appena un grado”.

Catene da neve: dove, come, quando

La legge equipara le catene da neve alle gomme invernali, ma sono dispositivi diversi per usi diversi. Le catene possono fare al caso vostro se dove vivete il clima è mite e saltuariamente guidate su una strada di montagna o dove è in vigore un’ordinanza invernale. D’altro canto, sono una soluzione molto efficace in casi estremi, come le forti pendenze con neve alta o quando c'è il ghiaccio. Attenzione però alla velocità massima consentita: quando si circola con le catene montate non si possono superare i 40 km/h. Le misure degli pneumatici catenabili le trovate sulla carta di circolazione (il libretto), dove c'è anche il codice di velocità relativo agli pneumatici invernali (che in alcuni casi è inferiore a quello delle gomme estive).

Le sanzioni

Le multe per chi non rispetta l’obbligo sono quelle dettate dal Codice della strada e sono ovviamente le stesse in tutta Italia. Partiamo da qui, perché sulle sanzioni c’è spesso molta confusione. I casi sono tanti e si può partire dicendo che l’automobilista che viaggia su strade in cui vige l’obbligo degli pneumatici invernali o delle catene a bordo senza l’uno o l’altro paga minimo 41 euro nei centri abitati e 84 euro al di fuori. Chi effettua il pagamento entro cinque giorni dalla contestazione ha diritto alla riduzione del 30%. Attenzione però: l’agente può intimare di fermare il mezzo finché non lo si mette in regola. E poi in città ci può essere ad esempio l’aggravio della guida pericolosa, e sono minimo altri 39 euro e scatta la decurtazione di 5 punti patente.

Le ordinanze 2014-2015

L’anno scorso le ordinanze hanno interessato 53 Province su 110, centinaia di Comuni e tantissimi tratti autostradali. Il 2015 non è da meno. Per addentrarsi nel dettaglio delle singole ordinanze si può visitare il sito www.pneumaticisottocontrollo.it. Nella sezione “ordinanze” ci sono gli elenchi di quelle delle Province/Comuni e quelle di Autostrade/Anas. Sullo stesso portale si può anche scaricare il depliant informativo “Un inverno in sicurezza ed in regola” che è in distribuzione presso i gommisti specializzati dalla fine del mese di settembre.

Come si prepara l'auto per l'inverno

Come si deve affrontare il freddo quando si guida, magari prima di partire per la settimana bianca? Cominciamo a vedere come si dovrebbe "preparare" la propria auto, anche se "ben attrezzata" come la Ford Kuga (con gomme invernali e trazione integrale 4x4) protagonista di questo video.

Autore:

Tag: Da Sapere , pneumatici , pneumatici invernali , catene da neve


Top