dalla Home

Home » Argomenti » Intermodalità

pubblicato il 3 novembre 2014

Car sharing, e-vai arriva a Gallarate

Inaugurata una nuova postazione davanti alla stazione ferroviaria

Car sharing, e-vai arriva a Gallarate
Galleria fotografica - e-vai, car sharing in LombardiaGalleria fotografica - e-vai, car sharing in Lombardia
  • e-vai, car sharing in Lombardia - anteprima 1
  • e-vai, car sharing in Lombardia - anteprima 2
  • e-vai, car sharing in Lombardia - anteprima 3
  • e-vai, car sharing in Lombardia - anteprima 4
  • Foto di Orio al Serio: Fotoberg	   - anteprima 5
  • Foto di Orio al Serio: Fotoberg	   - anteprima 6

Ancora una volta e-vai, il car sharing elettrico diffuso su base regionale e integrato al servizio ferroviario in Lombardia, ha aperto una postazione. Si trova a Gallarate, davanti alla stazione ferroviaria in piazza Giovanni XXIII, dove c’è un parcheggio con quattro stalli di sosta e una colonnina per la ricarica rapida delle auto elettriche. Il servizio arriva così a 70 punti attivi in oltre 30 località in tutta la regione, oltre che negli aeroporti di Milano Linate, Malpensa ed Orio al Serio. All’inaugurazione hanno partecipato il sindaco di Gallarate, Edoardo Guenzani, l’assessore all’Ecologia, Cinzia Colombo, ed il responsabile Sviluppo Rete di e-vai, Giovanni Alberio.

Al termine, come dopo altre inagurazioni, i cittadini hanno potuto effettuare test drive gratuiti con le tre vetture presenti (di cui due elettriche) ed iscriversi al servizio beneficiando di un omaggio speciale di tre noleggi gratuiti di due ore ciascuno. La promozione è valida per tutti i nuovi iscritti fino al 15 gennaio 2015. Ad oggi gli iscritto sono più di 24mila ed il parco auto è composto da oltre 100 vetture, per più dei due terzi elettriche. Per usufruire del servizio ci si iscrive sul sito www.e-vai.com (scegliendo tra gli abbonamenti Silver, per noleggi occasionali, o Gold, per un utilizzo frequente) e si prenotano le auto chiamando il numero verde 800.77.44.55 oppure tramite il sito www.e-vai.com o presso gli e-vai. Per aprire l’auto si inoltra un sms e alla riconsegna si fa lo stesso.

Autore:

Tag: Attualità , car sharing


Top