dalla Home

Attualità

pubblicato il 16 ottobre 2014

Toyota, un richiamo da 1,75 milioni di auto

In Italia sono 576 le Lexus LS, GS e IS coinvolte per possibili perdite all’impianto di alimentazione

Toyota, un richiamo da 1,75 milioni di auto
Galleria fotografica - La nuova gamma Lexus LS al Salone di Francoforte Galleria fotografica - La nuova gamma Lexus LS al Salone di Francoforte
  • La nuova gamma Lexus LS al Salone di Francoforte  - anteprima 1
  • La nuova gamma Lexus LS al Salone di Francoforte  - anteprima 2
  • La nuova gamma Lexus LS al Salone di Francoforte  - anteprima 3
  • La nuova gamma Lexus LS al Salone di Francoforte  - anteprima 4
  • La nuova gamma Lexus LS al Salone di Francoforte  - anteprima 5
  • La nuova gamma Lexus LS al Salone di Francoforte  - anteprima 6

Il gruppo Toyota, dopo lo spinoso caso dell’acceleratore scoppiato nel 2010 e il maxi richiamo airbag dell'aprile scorso, si conferma come uno dei più attivi sul fronte dei richiami per quelle auto con difetti potenzialmente pericolosi per la sicurezza. Seguendo in maniera sempre più stretta i regolamenti USA in materia il colosso giapponese ha infatti annunciato il richiamo di 1,75 milioni di vetture Toyota e Lexus che possono presentare problemi ai freni e all’impianto di alimentazione, con possibile richio di incendio. La maggior parte dei veicoli in questione sono stati venduti in Giappone (1,05 milioni), mentre 615.000 sono quelli finiti all’estero, soprattutto negli Stati Uniti. In Italia la campagna di richiamo coinvolge solo 576 vetture Lexus con possibili perdite all'impianto di alimentazione, per l‘esattezza alcune LS, GS, IS, IS C e IS F costruite fra il maggio 2005 e il novembre 2011. I proprietari italiani delle auto soggette al richiamo sono già stati contattati per portare la loro Lexus in officina, con la possibilità di usufruire della vettura sostitutiva durante l’intervento di manutenzione straordinaria.

Gli altri modelli interessati alla nuova campagna globale di sostituzione delle componenti difettose sono le Toyota Crown, Crown Majesta, Noah, Voxy, Corolla Rumion, Auris e Mark X, oltre ad una dozzina di Lexus come le IS, GS ed LS prodotte fra gennaio 2005 e settembre 2010. I problemi riscontrati sulle vetture difettose riguardano possibili perdite dall’impianto idraulico dei freni che potrebbero pregiudicarne il funzionamento, così come alcuni condotti del carburante a rischio fuoriuscite. Secondo Toyota nessuno di questi problemi avrebbe fino ad ora provocato incidenti, morti o feriti. Il richiamo è quindi "preventivo" in tutti i sensi, in modo da tutelarsi nei confronti di situazioni ben più gravi per la sicurezza stradale come quelle verificatesi nel caso dell’acceleratore Toyota o degli airbag e blocchetti d'accensione GM.

Galleria fotografica - Lexus IS model year 2009Galleria fotografica - Lexus IS model year 2009
  • Lexus IS model year 2009 - anteprima 1
  • Lexus IS model year 2009 - anteprima 2
  • Lexus IS model year 2009 - anteprima 3
  • Lexus IS model year 2009 - anteprima 4
  • Lexus IS model year 2009 - anteprima 5
  • Lexus IS model year 2009 - anteprima 6
Galleria fotografica - Lexus GSGalleria fotografica - Lexus GS
  • Lexus GS - anteprima 1
  • Lexus GS - anteprima 2
  • Lexus GS - anteprima 3
  • Lexus GS - anteprima 4
  • Lexus GS - anteprima 5
  • Lexus GS - anteprima 6

Autore:

Tag: Attualità , Lexus , auto giapponesi , richiami


Top