dalla Home

Novità

pubblicato il 10 ottobre 2014

Ferrari F60 America

La Rossa a stelle a strisce per far sognare gli americani. Vale 2,5 milioni di euro

Ferrari F60 America
Galleria fotografica - Ferrari F60AmericaGalleria fotografica - Ferrari F60America
  • Ferrari F60America - anteprima 1
  • Ferrari F60America - anteprima 2
  • Ferrari F60America - anteprima 3
  • Ferrari F60America - anteprima 4
  • Ferrari F60America - anteprima 5
  • Ferrari F60America - anteprima 6

F60, come il numero di anni da cui Ferrari è presente negli Stati Uniti. America per ricordare quanto questo mercato è importante il per il marchio del Cavallino. Non si poteva chiamare diversamente la Ferrari progettata per celebrare il paese che conta il maggior numero di “Ferraristi” (clienti) del mondo. Ed è una serie limitatissima di appena 10 esemplari che sarà presentata questo fine settimana al Beverly Hill City Hall, nell’ambito del Race Through The Decades. Quanto vale? Si parla di circa 2,5 milioni di euro che non hanno scoraggiato i collezionisti americani ad accaparrarsele tutte a scatola chiusa.

#V12 #Spider

Questa nuova “speciale” made in Maranello deriva meccanicamente dalla F12 Berlinetta il che significa che sotto al cofano c’è il motore più amato dagli americani in termini di architettura progettuale: il V12 Ferrari. Nella nota stampa ufficiale non si parla di dati tecnici, ma solo del design che contraddistingue la F60. Che ha una carrozzeria rigorosamente Spider. Rispetto alla Ferrari F12, le forme sono state ammorbidite con un nuovo disegno della fiancata definito a “diapason” mentre davanti si ritrova la classica monobocca Ferrari con prese d’aria integrate. E poi ci sono i due roll bar rivestiti di pelle e con le pinne posteriori in fibra di carbonio che si prolungano fin sul bagagliaio e che si evolvono idealmente nel diffusore che domina il posteriori. La capote? C'è, ovviamente è in tela e va intesa come d'emergenza: si può viaggiare "chiusi" fino a 120 km/h di velocità.

Una Rossa a stelle e strisce

E poi ci sono i coloriamericanissimi. La carrozzeria riprende la livrea del North American Racing Team con il blu e la striscia bianca che percorre il cofano anteriore. Dentro invece spicca un abitacolo bicolore, o “asimmetrico” come lo ha definito Ferrari. Il posto guida è dominato dal colore rosso per il sedile, pannello porta e rifiniture di plancia e strumentazione. Il passeggero, invece, viaggia contornato di più tradizionali rivestimenti in pelle nera. Da notare (in tutti i sensi) la stilizzazione della bandiera a stelle e strisce al centro del sedile. Del resto si sa quanto sono patriottici gli americani e Ferrari ha voluto assecondarli. A "60 anni" ci si può permettere tutto!

Autore: Redazione

Tag: Novità , Ferrari , serie speciali , anniversari


Top