dalla Home

Motorsport

pubblicato il 6 ottobre 2014

Jules Bianchi, Andrea de Cesaris: week end nero per il motorsport

Il 25enne inglese è ancora grave e in ospedale, mentre si piange il 55enne romano

Jules Bianchi, Andrea de Cesaris: week end nero per il motorsport
Galleria fotografica - Andrea de Cesaris, un ricordoGalleria fotografica - Andrea de Cesaris, un ricordo
  • Andrea de Cesaris, un ricordo - anteprima 1
  • Andrea de Cesaris, un ricordo - anteprima 2
  • Andrea de Cesaris, un ricordo - anteprima 3
  • Andrea de Cesaris, un ricordo - anteprima 4
  • Andrea de Cesaris, un ricordo - anteprima 5
  • Andrea de Cesaris, un ricordo - anteprima 6

Jules Bianchi ed Andrea de Cesaris, di loro si legge su tutti i giornali. Per il motorsport è stata una domenica da dimenticare con il 25enne francese che è rimasto vittima di un terribile incidente durante il GP del Giappone ed il 55enne, ex pilota, morto sul Grande Raccordo Anulare di Roma dove si è schiantato con la sua moto. I tifosi e non solo loro seguono con grande apprensione le sorti di Bianchi, che è stato operato al cervello dopo essere rimasto schiacciato sotto la ruspa che a bordo pista stava recuperando i resti di un’altra auto incidentata. Il giovane ha perso il controllo dell’auto per il maltempo ed è ancora polemica sulla gestione della gara. “Il circuito ha chiesto di aspettare per avere un quadro generale e per capire cosa sia avvenuto”, si legge in una nota ufficiale dell’ospedale, dove ben 100 specialisti si starebbero occupando delle condizioni di Jules Bianchi.

Jules Bianchi tra la vita e la morte

Mentre Jules Bianchi è in ospedale, la Marussia, la scuderia per cui corre, ha diramato questa nota ufficiale: “Rispettiamo e siamo guidati dalla volontà della famiglia Bianchi che, insieme alla salute di Jules, rimane la nostra priorità massima per questo motivo chiediamo pazienza e comprensione. Per quanto riguarda notizie sullo stato di salute di Jules saranno comunicati in maniera congiunta con il Mie Hospital di Yokkaichi, dove il pilota è ricoverato, a tempo debito”. Intanto i familiari di Bianchi sono arrivati in Giappone per stargli vicino.

Un ricordo di Andrea de Cesaris

Chi ama la Formula 1 già conosce Andrea de Cesaris. Romano di 55 anni, ha corso per quindici anni senza però conquistare alcun Gran Premio. Le sue presenze sono state ben 214 e tra queste ricordiamo - ad esempio - quella del 1982 quando a Long Beach ottenne una pole position con l'Alfa Romeo. Di recente era tornaro in pista gareggiando nella Grand Prix Master, la categoria automobilistica riservata agli ex-piloti di Formula 1. Ha coseguito un podio in tre presenze e poi si è dedicato ad altre sue passioni: il surf e le moto.

Per approfondimenti e altre news vi consigliamo di leggere gli articoli pubblicati su OmniCorse.it.

Galleria fotografica - Jules Bianchi, le foto dell'incidente al GP del GiapponeGalleria fotografica - Jules Bianchi, le foto dell'incidente al GP del Giappone
  • Jules Bianchi, le foto dell\'incidente al GP del Giappone - anteprima 1
  • Jules Bianchi, le foto dell\'incidente al GP del Giappone - anteprima 2
  • Jules Bianchi, le foto dell\'incidente al GP del Giappone - anteprima 3
  • Jules Bianchi, le foto dell\'incidente al GP del Giappone - anteprima 4
  • Jules Bianchi, le foto dell\'incidente al GP del Giappone - anteprima 5
  • Jules Bianchi, le foto dell\'incidente al GP del Giappone - anteprima 6

Incidente di Jules Bianchi a Suzuka: le immagin

Mancano sette giri alla fine del Gran Premio di Suzuka e la sorte è in agguato. Sotto una pioggia battente, Sutil esce di strada, la gru inteviene per portare la macchina al di là della via di fuga, poi il dramma: Jules Bianchi perde il controllo della sua Marussia e si schianta contro proprio contro la gru. Eppure, i commissari di pista, come si vede in alto a destra, stavano sventolando le bandiere verdi.

Autore:

Tag: Motorsport , formula 1


Top