dalla Home

Live

pubblicato il 6 ottobre 2014

Salone di Parigi, il Ford SYNC è ancora più integrato

La Casa americana accelera sui dispositivi interni di connettività

Salone di Parigi, il Ford SYNC è ancora più integrato
Galleria fotografica - Ford al Salone di Parigi 2014Galleria fotografica - Ford al Salone di Parigi 2014
  • Ford al Salone di Parigi 2014 - anteprima 1
  • Ford al Salone di Parigi 2014 - anteprima 2
  • Ford al Salone di Parigi 2014 - anteprima 3
  • Ford al Salone di Parigi 2014 - anteprima 4
  • Ford al Salone di Parigi 2014 - anteprima 5
  • Ford al Salone di Parigi 2014 - anteprima 6

Connettività, app, comandi vocali, social network, multimedialità... Sempre più, quando si parla di automobili, la tecnologia digitale sembra aver preso il sopravvento su qualsiasi altra tematica tradizionale come motori, cambi e sospensioni. Una "rincorsa" all'innovazione alla quale Ford non si è certo sottratta; anzi, nei piani alti della Casa americana sono convinti che il loro sistema SYNC, appena presentato nella sua seconda generazione, sia il meglio oggi disponibile sul mercato. In che termini? Ce lo siamo fatti spiegare da Thomas Michel, responsabile per lo sviluppo dei sistemi telematici, al Salone di Parigi: "L'immediatezza con la quale SYNC si interfaccia ai sistemi operativi Android, iOS e Windows Phone è semplicemente impareggiabile. Noi lavoriamo a fondo con Google, Apple e Windows rispettivamente ed è per questo che qualsiasi dispositivo abbia, il nostro cliente si sentirà sempre come a casa".

Michel ha le idee molto chiare in merito anche alla tematica della possibile sostituzione dei sistemi multimediali di bordo con dei semplici supporti sulla plancia per smartphone e tablet: "Credo che si tratti di una buona soluzione, ma un sistema multimediale interno è senza dubbio vincente: costa di più, certo, ma è perfettamente integrato nel resto della vettura. Ci sono vantaggi in termini di facilità d'uso, di immediatezza e, dunque, di sicurezza. Per il futuro, dunque, credo che bisognerà continuare a lavorare come stiamo facendo adesso: sì all'integrazione con i sistemi operativi mobile, ma all'interno di un sistema multimediale proprietario".

Autore:

Tag: Live , Ford , auto americane , auto europee , parigi


Top