dalla Home

Curiosità

pubblicato il 30 settembre 2014

La Ferrari Modulo ha un proprietario... e la farà correre in pista

Il concept di Pininfarina è il nuovo "sfizio" del ricco collezionista americano James Glickenhaus

La Ferrari Modulo ha un proprietario... e la farà correre in pista
Galleria fotografica - Ferrari 512 S by PininfarinaGalleria fotografica - Ferrari 512 S by Pininfarina
  • Ferrari 512 S by Pininfarina - anteprima 1
  • Ferrari 512 S by Pininfarina - anteprima 2
  • Ferrari 512 S by Pininfarina - anteprima 3
  • Ferrari 512 S by Pininfarina - anteprima 4
  • Ferrari 512 S by Pininfarina - anteprima 5
  • Ferrari 512 S by Pininfarina - anteprima 6

Di fronte a concept, prototipi, auto laboratorio spettacolari, di quelle che si vedono solo ai Saloni, chiunque, almeno una volta, si è posto una domanda: ma saranno in vendita? Il più delle volte no, perché finiscono nei musei delle stesse Case automboilistiche, gelose dei propri gioielli. E quando non c'è il museo, comunque vengono "archiviate" negli scantinati. Solo raramente, qualche facoltoso appassionato con gli “argomenti” giusti, riesce a regalarsi questi pezzi unici. Tra loro, c’è James Glickenhaus, noto uomo d’affari americano, possessore di una vasta collezione di auto, tra cui spicca la P4/5. Il suo debole per le auto del Cavallino Rampante lo ha spinto a farsi l’ennesimo regalo: l’unico esemplare esistente della Ferrari 512 S Pininfarina Modulo.

Questa dream car basata sulla 512 S, fu progettata nel 1967 da Paolo Martini, designer presso il celebre carrozziere torinese, per poi essere presentata al Salone di Ginevra nel 1970. Ebbe un successo istantaneo e globale, grazie alle sue forme a dir poco avveniristiche per l’epoca, tanto da essere richiesta dai Saloni dell’auto di tutto il mondo, oltre a ricevere il premio “Award For Design Excellence" di "Automobile Quarterly", nel 1971. D'ora in avanti “riposerà” nel garage di Glikenhaus. L’americano deve aver faticato non poco per convincere Pininfarina a cedere il prezioso pezzo unico, il cui prezzo non è stato rivelato. Ma una cosa è certa: presto la vedremo sfilare in qualche concorso o magari correre, perché Glickenhaus, le auto non le contempla, le guida. E ha già predisposto le modifiche per renderla utilizzabile su strada. Meno di 900 kg di peso, V12 da 550 cavalli, cambio manuale a 5 marce. Beato lui!

Ferrari 512 S Modulo by Pininfarina

La Ferrari 512 S Modulo di Pinifarina, avveniristico prototipo del 1970. L'unico esemplare mai costruito ora è di proprietà del famoso collezionista James Glickenhaus.

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , Ferrari , auto europee


Top