dalla Home

Curiosità

pubblicato il 18 settembre 2014

Centenario Maserati, gli auguri di Pirelli

Le parole di Juan Manuel Fangio ricordano la collaborazione tra le due aziende

Centenario Maserati, gli auguri di Pirelli
Galleria fotografica - Mserati festeggia con Pirelli il centenarioGalleria fotografica - Mserati festeggia con Pirelli il centenario
  • Mserati festeggia con Pirelli il centenario - anteprima 1
  • Mserati festeggia con Pirelli il centenario - anteprima 2
  • Mserati festeggia con Pirelli il centenario - anteprima 3
  • Mserati festeggia con Pirelli il centenario - anteprima 4
  • Mserati festeggia con Pirelli il centenario - anteprima 5
  • Mserati festeggia con Pirelli il centenario - anteprima 6

Juan Manuel Fangio. E’ lui con le sue parole che Pirelli ha scelto per ricordare lo storico legame che da decenni lega l’azienda a Maserati, che festeggia il centenario. “L’automobile non è un pezzo di ferro qualsiasi, ma una creatura viva col cuore che batte, che gode, che sta bene o sta male a seconda di come la tratti. Se vuoi che su strada ti dia tutto quello che le chiedi, devi conoscerla a fondo ed aiutarla a liberare la sua personalità”, disse il pilota argentino, che con la sua 250F conquistò insieme a Pirelli numerosi traguardi, fino al trionfo ultimo nel Campionato Mondiale del 1957, bissando la vittoria finale ottenuta già nel 1954. Ma le radici della partnership sono più profonde e risalgono agli anni in cui gli pneumatici si chiamavano Pirelli Stella Bianca e, nei primi decenni del secolo scorso, accompagnavano la Maserati 8 cilindri di Giuseppe Campari alla vittoria nel Gran Premio di Francia (1933).

Quel periodo durò più di trent’anni e la stretta collaborazione passò presto dal circuito alla produzione di serie. Nel 1961 le Maserati 3500 GT Spyder e Coupé erano equipaggiate con il Cinturato S, che nel ‘63 con la Maserati 5000 divenne HS-High Speed. Proprio la misura 205 VR 15, introdotta per la Maserati 5000, avrebbe equipaggiato negli anni Sessanta l’intera gamma del Tridente, dai modelli 4000 Coupé e Spyder, alla Sebring, alla Quattroporte, alla 4700 Mexico. Poi arrivò la Ghibli, che introdusse le prime misure ribassate Serie 70. Avvicinandoci ad oggi, nel 2002 il Pirelli P Zero supportò il ritorno in pista del Tridente, dando vita al Trofeo Maserati, e nel 2003 la MC12 calzò in esclusiva i Pirelli PZero. Gli ultimi tasselli di questa collaborazione sono la Quattroporte e la Ghibli che hanno gomme PZero fatte su misura e quindi marchiate sul fianco MGT per indicarne l’unicità.

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , Maserati , auto europee , pneumatici


Top