dalla Home

Home » Argomenti » Intermodalità

pubblicato il 15 settembre 2014

Taxi vs Uber, incontro mondiale a Bruxelles

Per due giorni i sindacalisti lavoreranno ad una posizione comune sull’azienda americana

Taxi vs Uber, incontro mondiale a Bruxelles
Galleria fotografica - Uber, Uberpop a MilanoGalleria fotografica - Uber, Uberpop a Milano
  • Uber, Uberpop a Milano - anteprima 1
  • Uber, Uberpop a Milano - anteprima 2
  • Uber, Uberpop a Milano - anteprima 3
  • Uber, Uberpop a Milano - anteprima 4
  • Uber, Uberpop a Milano - anteprima 5
  • Uber, Uberpop a Milano - anteprima 6

L’unione fa la forza. Il caso Uber abbatte le frontiere nazionali e spinge i sindacalisti di tutto il mondo ad incontrarsi per mettere a punto una posizione comune sull’azienda che offre un servizio di auto a noleggio con conducente tramite app senza le licenze che invece sono indispensabili per i tassisti (e che le hanno pagate fior di quattrini). Il vertice si tiene a Bruxelles, oggi e domani, e per l'1 e il 2 ottobre è già in programma un incontro europeo. A rappresentare l’Italia c’è Marino Masucci, coordinatore nazionale della Fit-Cisl, che dice: “La normativa italiana sulla materia è molto chiara e dice che il servizio Uber viola la legge 21 del 1992, in base alla quale esso è completamente illegale. Il problema è che la società tenta di mantenere il servizio attraverso le note app per cellulare e questo sta creando conflitti con i tassisti. Precisiamo però che diciamo sì alle nuove tecnologie, a patto che siano regolate nel rispetto della normativa sulla sicurezza del lavoro e dei diritti e delle tutele dei lavoratori”. Ricordiamo che le proteste contro Uber ci sono state anche negli Stati Uniti, in Spagna, Gran Bretagna e Germania.

In Italia c’è la Settimana “calda” della Moda

Il Ministro Lupi ha dichiarato fuorileggeUberpop (la app che permette a qualsiasi cittadino di trasformarsi occasionalmente in autista Uber), ma Uber (il servizio con cui si noleggia un’auto con conducente tramite app) è ancora attivo ed ha formato di recente accordi importanti con TripAdvisor, Sabre e United Airlines. Una settimana calda sulla vicenda è proprio questa visto che i tassisti, guardando anche a quanto è avvenuto all’estero (in Germania Uber è stato bloccato), pensano di scioperare durante la Settimana della Moda, uno degli eventi più importanti della città, in programma dal 17 al 22 settembre. Uber ha risposto (per ora) con una promozione speciale: per un giorno a 25 euro, oltre al servizio di “taxi”, era inclusa una seduta di trucco professionale in auto, champagne e cioccolatini.

Uber è diventata una “sfida globale”

L'appuntamento a Bruxelles è molto importante e potrebbe portare ad una svolta decisiva anche per l'Italia, dove da anni si parla di liberalizzare il settore. "La Fit-Cisl non mancherà il grande appuntamento di Bruxelles perché solo un sindacato unito a livello mondiale può contrastare Uber, che è una sfida globale con caratteristiche di liberismo senza regole, dove a vincere è il più forte ai danni dei lavoratori locali. Inoltre c'è il rischio che Uber sia solo una testa di ponte, un esperimento per entrare in seguito anche in altri settori dei trasporti con le stesse modalità, ovvero senza regole", ha commentato Masucci.

Autore:

Tag: Attualità , car sharing , app


Top