dalla Home

Attualità

pubblicato il 11 settembre 2014

Montezemolo, da Ferrari verso Alitalia con 27 milioni di liquidazione

In via temporanea può acquistare prodotti del Gruppo Fiat con alcune facilitazioni

Montezemolo, da Ferrari verso Alitalia con 27 milioni di liquidazione
Galleria fotografica - Montezemolo, 23 anni in FerrariGalleria fotografica - Montezemolo, 23 anni in Ferrari
  • Montezemolo, 23 anni in Ferrari - anteprima 1
  • Montezemolo, 23 anni in Ferrari - anteprima 2
  • Montezemolo, 23 anni in Ferrari - anteprima 3
  • Montezemolo, 23 anni in Ferrari - anteprima 4
  • Montezemolo, 23 anni in Ferrari - anteprima 5
  • Montezemolo, 23 anni in Ferrari - anteprima 6

Montezemolo ancora su tutte la pagine dei giornali. Fa notizia la sua liquidazione da 27 milioni di euro. Una cifra da capogiro, che risalta in un momento di grave crisi economica e dilagante disoccupazione. I primi 13.253.000 euro li riceverà entro il entro il 31 gennaio 2015 per essersi assunto l’impegno di non lavorare per la concorrenza fino a marzo 2017. Gli altri 13.710.000 euro gli verranno versati nell’arco di vent’anni. L’importo è pari a cinque volte la componente fissa della remunerazione annua: 2.742.000 euro. Uno stipendio da favola, messo nero su bianco dal Gruppo Fiat tramite una nota stampa, che non si allontana dalle cifre percepite da altri manager di alto livello. Per Montezemolo non è nemmeno lo stipendio più alto mai recepito.

Nel 2012 con 5,5 milioni di euro l'anno è stato il terzo manager più pagato in Italia. E mentre si appresta a salutare Maranello (come abbiamo detto il suo ultimo giorno in Ferrari sarà il 12 ottobre) si avvicina al vertice di Alitalia. “Vista la sua vasta esperienza, Luca Cordero di Montezemolo potrebbe essere un buon nome per la presidenza di Alitalia”, ha detto Federico Ghizzoni, ad di UniCredit (socia al 13% circa della "vecchia" Alitalia). Ricordiamo poi che dall'ottobre 2012 Montezemolo è vicepresidente di Unicredit. Intanto, in via temporanea, conserva il diritto di acquistare prodotti del Gruppo Fiat con alcune facilitazioni nonché di usufruire di “taluni servizi attinenti la sicurezza”, come spiega la nota.

Autore:

Tag: Attualità , VIP , torino


Top