dalla Home

Attualità

pubblicato il 3 settembre 2014

Schumacher, ecco come sta. Ultimi aggiornamenti

Il campione di Formula 1 continua a fare progressi, nel massimo del riserbo

Schumacher, ecco come sta. Ultimi aggiornamenti
Galleria fotografica - Michael Schumacher, le immagini di un CampioneGalleria fotografica - Michael Schumacher, le immagini di un Campione
  • Michael Schumacher, le immagini di un Campione - anteprima 1
  • Michael Schumacher, le immagini di un Campione - anteprima 2
  • Michael Schumacher, le immagini di un Campione - anteprima 3
  • Michael Schumacher, le immagini di un Campione - anteprima 4
  • Michael Schumacher, le immagini di un Campione - anteprima 5
  • Michael Schumacher, le immagini di un Campione - anteprima 6

Michael Schumacher sta migliorando. Stefano Domenicali, ex team principal della Ferrari, aggiorna l’opinione pubblica sullo stato di salute del campione di Formula 1 che il 29 dicembre 2013 ha battuto violentemente la testa mentre stava sciando in Francia. Domenicali non è sceso ovviamente in particolari, ma ha assicurato che stando a quanto dicono i familiari il percorso di riabilitazione procede bene. Sono poche parole, ma rassicuranti perché da quando Schumacher è uscito dal coma ed è stato trasportato dall’Ospedale di Grenoble alla clinica di Losanna non si è saputo più nulla sulla sua ripresa. La famiglia è sempre stata molto riservata e Sabine Kehm, l'unica portavoce ufficiale, ha rilasciato pochissime dichiarazioni. Dall’altra parte, quella dei fan, si continuano ad aspettare notizie, facendo circolare messaggi d’augurio per una buona ripresa.

Cosa dice la moglie, Corinna Betsch

Dal giorno dell’incidente Corinna, la moglie di Michael, ha parlato alla stampa solo due volte. La prima si trovava nei pressi di Givrins, sul lago di Ginevra, nel ranch svizzero di sua proprietà dove si stava dispuntando un torneo ippico. "Sta migliorando - ha detto alla tedesca Neue Post -. Certo, lentamente, ma per lo meno sta migliorando". Schumacher era appena uscito dal coma ed era da poco arrivato a Losanna tramite un trasporto in elicottero durante il quale erano state trafugate alcune informazioni sulla sua salute. Erano dettagli personali offerti ai giornali da un ladro anonimo. La famiglia aveva minacciato pesanti azioni contro la testata che avrebbe accettato di pubblicarle (pagando l'informatore) e da lì a poco il sospettato del furto si è impiccato generando un triste sgomento. Poi Corinna ha di nuovo parlato, rispondendo ad un bambino di 9 anni (Aidan Gormley) che ha scritto un breve racconto dal titolo “Ferrari Adventure” (Avventura Ferrari). “Vorrei ringraziarti per i tuoi auguri e per il tuo gentile omaggio - ha scritto Corinna -, che ci aiutano ad andare avanti in questi momenti difficili. Ricevere tanti gentili auguri per la guarigione di Michael e tante altre parole positive ci fa sentire bene. È un sostegno meraviglioso per la nostra famiglia. Il nostro Michael è un combattente e non si arrenderà mai”. “Non mi sembra vero aver ricevuto un messaggio della moglie di Michael Schumacher - ha detto il giovane scrittore -. È molto coraggioso e spero guarisca presto”.

A quando il ritorno?

La clinica di Losanna, per l’esattezza il Centre Hospitalier Universitaire Vaudois, è uno dei migliori al mondo per la riabilitazione. A prendersi cura di Michael Schumacher ci sono 20 specialisti capitanati da una dottoressa di nome Karin Diserens. Non potendo avere informazioni direttamente da questa equipe (vista la riservatezza sul paziente), OmniCorse.it ha chiesto un parere medico a Nicola Acciarri, neurochirurgo dell'Ospedale Bellaria di Bologna: "Immagino - ha detto - che abbia ancora una parte di cranio 'decompresso', e che attenda un intervento di Cranioplastica. Se così fosse, però, credo che appena le condizioni lo permetteranno, dovrà eseguire tale operazione, perché rimanere senza una parte di calotta cranica per molto tempo espone al rischio di alterazioni barometriche, circolatorie e metaboliche cerebrali, che potrebbero condizionare definitivamente il recupero neurologico dell’ex pilota". Non sappiamo a quali interventi sia stato davvero sottoposto Michael e purtroppo per esprimere un giudizio completo serve il quadro clinico completo. C’è chi dice che Schumacher non sarà mai più Schumacher, ma noi come Stefano Domenicali “ci auguriamo tutti che questa terribile attesa finisca nel migliore dei modi”.

 

[Foto: sutton-images.com]

Autore:

Tag: Attualità , schumacher


Top