dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 29 agosto 2014

Lada XRAY Concept 2, figlia di Sandero

Così sarà l'utilitaria cinque porte russa su base Renault Nissan che verrà prodotta dal 2016

Lada XRAY Concept 2, figlia di Sandero
Galleria fotografica - Lada XRAY Concept 2Galleria fotografica - Lada XRAY Concept 2
  • Lada XRAY Concept 2 - anteprima 1
  • Lada XRAY Concept 2 - anteprima 2
  • Lada XRAY Concept 2 - anteprima 3
  • Lada XRAY Concept 2 - anteprima 4
  • Lada XRAY Concept 2 - anteprima 5
  • Lada XRAY Concept 2 - anteprima 6

Due anni fa si chiamava Lada XRAY e prefigurava una crossover tre porte compatta e grintosa destinata al mercato russo. Ora si ripresenta al Salone di Mosca (27 agosto - 7 settembre 2014) con il nome di Lada XRAY Concept 2, dotata di cinque porte, carrozzeria più "normale" e finiture simili a quelle della versione di serie attesa nel 2016. Il gruppo che ha creato questa piacevole e moderna due volumi è la stessa AvtoVAZ di proprietà Renault Nissan che in joint venture con GM ha presentato nella capitale russa la Chevrolet Niva Concept; la mano francese la si ritrova qui sotto la pelle della XRAY Concept 2, basata su pianale e meccanica derivata dalla Dacia Sandero.

Dietro allo stile "occidentale" della Lada XRAY Concept 2 c’è lo zampino di una vacchia conoscenza del design automobilistico europeo, quello Steve Mattin che ha disegnato Mercedes Classe M e GL, oltre a Volvo S60/V60 e XC60. L’impostazione classica da hatchback della nuova XRAY è contaminata dalla imperante moda delle crossover, con un assetto rialzato che risulta molto utile sulle strade meno battutte del grande territorio russo. Sullo stesso nuovo pianale "Lada B", strettamente imparentato con la piattaforma B di Renault Nissan (quella di Nissan Micra e Dacia Logan/Sandero), verrà prodotta nello stabilimento di Togliatti anche la Lada Vesta, una berlina tre volumi più tradizionale.

Autore:

Tag: Prototipi e Concept , Lada , auto russe , russia


Top