dalla Home

Curiosità

pubblicato il 21 agosto 2014

21 agosto 1897, oggi nasceva la “vera” auto di massa e non era una Ford

Ransom Eli Olds fondò la società che produsse la Curved Dash, ma non tutto andò come sperava

21 agosto 1897, oggi nasceva la “vera” auto di massa e non era una Ford
Galleria fotografica - Oldsmobile Model R Curved Dash Runabout 1901 – 03 Galleria fotografica - Oldsmobile Model R Curved Dash Runabout 1901 – 03
  • Oldsmobile Model R Curved Dash Runabout \'1901 – 03 (1) - anteprima 1
  • Oldsmobile Model R Curved Dash Runabout \'1901 – 03 (1) - anteprima 2
  • Oldsmobile Model R Curved Dash Runabout \'1901 – 03 (1) - anteprima 3
  • Oldsmobile Model R Curved Dash Runabout \'1901 – 03 (1) - anteprima 4
  • Oldsmobile Model R Curved Dash Runabout \'1901 – 03 (1) - anteprima 5
  • Oldsmobile Model R Curved Dash Runabout \'1901 – 03 (1) - anteprima 6

Henry Ford, Karl Benz… tutti ci ricordiamo di loro e sappiamo cos’hanno fatto e se vi chiedessimo qual è stata la prima auto della storia ad essere prodotta per la massa rispondereste (se appassionati): la Model T. Qualcuno invece ricorda Ransom Eli Olds? Negli Stati Uniti è sicuramente più conosciuto, in quanto pioniere dell’industria nazionale e stella dell'Automotive Hall of Fame dal 1968. Nel resto del mondo invece è poco noto, sebbene sia stato lui a costruire la prima vera “auto popolare” e a concepire la catena di montaggio (che poi Ford ha sviluppato). Oggi, 21 agosto, è il giorno giusto per rispolverare questa storia perché esattamente 117 anni fa nasceva la Olds Motor Vehicle Company, poi rinominata Oldsmobile. Intanto, dall’altra parte dell’Atlantico, nel 1888 Bertha Benz, moglie di Karl, entrava nella storia per il primo lungo viaggio in macchina dell’uomo, dando inizio alla lunga storia che c’è dietro a nomi attuali come Daimler o Mercedes.

E mentre in Europa l’auto seguiva la sua strada (con tanti altri nomi illustri che non stiamo qui a citare), in America la Oldsmobile era già in difficoltà economica, tanto che nel 1899 venne acquistata da un’imprenditore di nome Samuel L. Smith che la rinominò Olds Motor Works. Olds ne venne nominato vicepresidente e amministratore delegato e nel 1901 progettò la Curved Dash, la prima vettura di serie ad avere un prezzo relativamente basso: 650 dollari. Sfortunatamente un incendio distrusse la fabbrica e ne vennero vendute appena un centinaio; poi nel 1904 le vendite raggiunsero le 5.000 unità. Tuttavia, nonostante la storia della Olds Motor Works andò avanti, non ebbe mai il successo planetario che si augurava. Nel 1908 la Olds venne acquistata dalla General Motors e nel 2004 si spense definitivamente. Ransom aveva avuto un’intuizione ottima, ma non riuscì a farla fruttare. La strategia d’impresa Ford invece permise di abbassare sempre di più il prezzo della Model T e le vendite decollarono. Nel 1909 costava 900 dollari e nel 1925 290 dollari. “Ogni cliente può ottenere una Ford T colorata di qualunque colore desideri, purché sia nero”, scriveva Ford nella biografia “My Life and Work“ (1922) e nel 1918, la metà delle auto in America erano Model T.

Oldsmobile Model R Curved Dash Runabout in parata

Video originale d'epoca, purtroppo senza audio, che mostra le Model R Curved in parata a New York.

Autore:

Tag: Curiosità , Ford , auto americane , auto storiche


Top