dalla Home

Mercato

pubblicato il 7 agosto 2014

Volkswagen Passat, l'usato "made in Germany"

Quotazioni superiori alla media ma con possibilità di buoni affari per la rappresentante storica delle berline "alla tedesca"

Volkswagen Passat, l'usato "made in Germany"
Galleria fotografica - Volkswagen Passat AlltrackGalleria fotografica - Volkswagen Passat Alltrack
  • Volkswagen Passat Alltrack - anteprima 1
  • Volkswagen Passat Alltrack - anteprima 2
  • Volkswagen Passat Alltrack - anteprima 3
  • Volkswagen Passat Alltrack - anteprima 4
  • Volkswagen Passat Alltrack - anteprima 5
  • Volkswagen Passat Alltrack - anteprima 6

Una Volkswagen Passat di seconda mano, da ricercare nel vasto mercato dell'usato, può essere una scelta da prendere in considerazione, visto l'arrivo imminente della Passat ottava serie. Un modello che, assieme alla Golf, ha segnato la storia recente della casa tedesca, con una produzione iniziata nel 1973 e tante modifiche per rimanere al passo con i tempi. A parte i modelli storici, la robustezza della Passat degli anni '90, che condivideva la piattaforma con la Audi A4, si nota anche nelle offerte, con esemplari dai chilometraggi elevatissimi, ma con quotazioni molto più alte della media, a partire da circa 1.900 euro. Un esempio: una Passat 1.9 TDI 110 CV Variant del 1998 full optional è offerto a 2.500 euro, dopo aver percorso ben 322.000 km. Esemplari più recenti della stessa serie e con meno chilometri sulle spalle (ma sempre superiori ai 100.000) si trovano, in configurazione berlina o Variant, a prezzi che arrivano fino a circa 6.000 euro: 5.900 euro, ad esempio, è quanto richiesto per una 1.9 TDI Business del 2003 con poco più di 92.000 km.

Si parte da quotazioni simili fino a circa 17.000 euro per un modello della sesta serie, quella con il frontale cromato: una Variant 2.0 Tdi del 2010 full optional, navigatore satellitare compreso, e con 54.000 km viene offerta a 13.800 euro. Più elevata la quotazione per una Variant 1.4 16V TSI Comfortline a metano del 2010, offerta a 16.900 euro con 60.530 km percorsi. Per la settima serie, quella attualmente a listino in versione restyling e in attesa della nuova, troviamo due tipologie di offerte agli estremi: le usate con pochi anni ma chilometraggi elevati, di solito superiori ai 100.000 km, oppure le km zero e aziendali. Tra le prime possiamo citare ad esempio una Variant 2.0 TDI Highline 140 CV Bluemotion del 2011, con 139.000 km e numerosi optional, proposta a 13.900 euro, mentre per le km 0 troviamo vetture come una Variant 1.6 TDI con cambio automatico DSG e dotata di business pack, immatricolata nel 2013 ma con i due anni di garanzia della casa, offerta a 25.555 euro.

Galleria fotografica - Nuova Volkswagen PassatGalleria fotografica - Nuova Volkswagen Passat
  • Nuova Volkswagen Passat - anteprima 1
  • Nuova Volkswagen Passat - anteprima 2
  • Nuova Volkswagen Passat - anteprima 3
  • Nuova Volkswagen Passat - anteprima 4
  • Nuova Volkswagen Passat - anteprima 5
  • Nuova Volkswagen Passat - anteprima 6
Galleria fotografica - Nuova Volkswagen Passat VariantGalleria fotografica - Nuova Volkswagen Passat Variant
  • Nuova Volkswagen Passat Variant - anteprima 1
  • Nuova Volkswagen Passat Variant - anteprima 2
  • Nuova Volkswagen Passat Variant - anteprima 3
  • Nuova Volkswagen Passat Variant - anteprima 4
  • Nuova Volkswagen Passat Variant - anteprima 5
  • Nuova Volkswagen Passat Variant - anteprima 6

Autore: Sergio Chierici

Tag: Mercato , Volkswagen , auto europee , usato auto


Top