dalla Home

Curiosità

pubblicato il 25 luglio 2014

BMW vuole restaurare la 507 di Elvis Presley

Acquistata a Monaco nel 1958, la roadster torna al Museo BMW prima del suo rinnovamento totale

BMW vuole restaurare la 507 di Elvis Presley
Galleria fotografica - BMW restaura la 507 di Elvis PresleyGalleria fotografica - BMW restaura la 507 di Elvis Presley
  • BMW restaura la 507 di Elvis Presley - anteprima 1
  • BMW restaura la 507 di Elvis Presley - anteprima 2
  • BMW restaura la 507 di Elvis Presley - anteprima 3
  • BMW restaura la 507 di Elvis Presley - anteprima 4
  • BMW restaura la 507 di Elvis Presley - anteprima 5
  • BMW restaura la 507 di Elvis Presley - anteprima 6

BMW Classics sta per compiere il restauro di una 507 Roadster del 1957 molto particolare: è infatti appartenuta niente meno che al "Re del rock 'n' roll" Elvis Presley. Siglata con il numero di telaio 70079, l'elegante Roadster tedesca fu comprata da Elvis Presley durante il servizio militare: dopo aver avuto la possibilità di provarla, la acquistò nel dicembre del 1958 ad un prezzo di 3.750 dollari. In realtà si trattava di una vettura dimostrariva di BMW, per cui prima di consegnarla ad Elvis il suo motore venne sostituito, con una nuova trasmissione, e fu installato un diverso parabrezza. Anche la tinta rossa "Porsche" non è originale: questa 507 era infatti bianca, come molte all'epoca.

E' vero che la BMW 507 fu pensata prima di tutto per il mercato americano, ma l'acquisto di un'auto tedesca dipendeva dal fatto he Elivs compì gli obblighi di leva a Monaco, in Germania: la 507 fu spedita negli USA direttamente dalla U.S. army nel 1960, a servizio militare terminato. Due anni più tardi, Elvis cedette questa BMW ad un tale Tommy Charles, che lavorava presso un rivenditore Chrysler, e che, portandola in Alabama, effettuò ulteriori modifiche: sotto il cofano un V8 statunitense, di origini Ford o Chevrolet, con una trasmissione Borg-Warner e assale posteriore GM. Con queste modifiche, la 507 partecipò ad alcune drag races, per essere poi rivenduta nel 1968 all'ingegnere californiano Jack Castor che, pur essendo intenzionato a restaurarla, la lasciò per decenni in un deposito. Solo da poco, Castor ha spedito la 507 nuovamente alla BMW di Monaco; sarà esposta per qualche tempo al Museo BMW, e quindi sarà sottoposta ad un restauro totale da parte di BMW Classics, che richiederà almeno due anni di tempo.

Autore: Sergio Chierici

Tag: Curiosità , Bmw , auto europee , cinema , VIP , auto storiche


Top