dalla Home

Curiosità

pubblicato il 18 luglio 2014

MINI Cabrio, 10 anni nel vento

In attesa della terza generazione, la MINI scoperta dell'era BMW festeggia il suo primo decennale

MINI Cabrio, 10 anni nel vento
Galleria fotografica - Nuova MINI Cabrio - by Matt DavisGalleria fotografica - Nuova MINI Cabrio - by Matt Davis
  • Nuova MINI Cabrio - by Matt Davis - anteprima 1
  • Nuova MINI Cabrio - by Matt Davis - anteprima 2
  • Nuova MINI Cabrio - by Matt Davis - anteprima 3
  • Nuova MINI Cabrio - by Matt Davis - anteprima 4
  • Nuova MINI Cabrio - by Matt Davis - anteprima 5
  • Nuova MINI Cabrio - by Matt Davis - anteprima 6

MINI sta aggiornando l'intera gamma alle caratteristiche della terza generazione: dopo la classica MINI tre porte e la nuova MINI 5 porte, si attende la nuova Cabrio, che da tradizione esce qualche anno dopo. La prima MINI Cabrio, o "Convertible", dell'era moderna firmata BMW, debuttò proprio 10 anni fa al Salone di Ginevra, nel marzo del 2004: giusto in tempo per l'arrivo dell'estate, e tre anni dopo il debutto della tre porte.

La prima MINI Cabrio, puro stile British

Dicei anni fa, la MINI Cabrio a 4 posti si proponeva come icona della guida all'aria aperta "all'inglese", per le evidenti somiglianze con la MINI classica, anche a capote chiusa, e per la particolare conformazione del parabrezza, più verticale rispetto alle auto più recenti, che permetteva una più coinvolgente esperienza di guida all'aria aperta per tutti gli occupanti. In più, il tetto con meccanismo elettroidraulico di apertura e chiusura alla pressione di un pulsante, consentiva anche lo spostamento scorrevole fino a 40 cm, e in movimento, della sola sezione frontale, in modo da far entrare nell'abitacolo la quantità d'aria desiderata. Quanto al bagagliaio, le cerniere in basso, esterne, richiamavano la celebre antenata di Issigonis, mentre il sistema Easy Load System con poggiatesta ripiegabili compensava il minor spazio a disposizione.

MINI Cabrio seconda serie: calcola anche il tempo passato all'aria aperta

Presentata nel 2009, giusto in tempo per festeggiare i 50 anni di MINI, la seconda serie della MINi Cabrio sta proseguendo la sua carriera fino ad oggi, in attesa del modello nuovo. Lo stile è quello della berlina corrispondente, più razionale e con ingombri leggermente superiori, mentre i motori sono più performanti ed efficienti, con un ventaglio di versioni che parte dalla One da 98 CV all'esuberante John Cooper Works da 211 CV, tutti con cambio a 6 marce meccanico o, in opzione, automatico. Tra le differenze, il roll-bar a scomparsa, il tetto in tela meglio curato nell'insonorizzazione, che si apre totalmente in 15 secondi anche in movimento fino a 30 km/h, e il bagagliaio più ampio, con il cofano a cerniere nascoste. E poi una chicca per incentivare lo stile di guida all'aria aperta: l'Always Open Timer, che misura il tempo in cui si guida "senza tetto".

L'antenata MINI Classic Cabrio e la nipote MINI Roadster

In realtà, la MINI Cabrio ha anche un'illustre antenata per il modello Classic. Nel 1991, il rivenditore tedesco Lamm di Kappelrodeck realizzò la prima idea, approvata dal quartier generale Rover UK, e quindi ingegnerizzata da Rover Special Products e dalla specialista tedesca Karmann: presentata al British Motor Show di Birmingham nell'ottobre 1992, fu prodotta nello stabilimento di Longbridge in 1081 esemplari fino all'agosto 1996. Tra le sue caratteristiche, i paraurti specifici più grandi, i parafanghi sporgenti, gli elementi di finitura e, all'interno, il volante in pelle e il pavimento in velluto; il tetto era ad apertura manuale di serie, elettrico a richiesta. Due sole le tinte, il Nightfire Red con tetto rosso o il Caribbean Blue, sostituito nel 1995 il dal classico British Racing Green. Un solo motore, il 4 cilindri da 63 CV della Cooper. La MINI Attuale ha anche un'altra versione scoperta, la recente Roadster a due posti, con soft-top manuale o semi-automatico, dalla connotazione ancora più giovanile e sportiva, pur mantenendo gli elementi di base della MINI berlina.

Galleria fotografica - Mini CabrioGalleria fotografica - Mini Cabrio
  • Mini Cabrio - anteprima 1
  • Mini Cabrio - anteprima 2
  • Mini Cabrio - anteprima 3
  • Mini Cabrio - anteprima 4
  • Mini Cabrio - anteprima 5
  • Mini Cabrio - anteprima 6

Scheda Versione

Mini MINI Cabrio
Nome
MINI Cabrio
Anno
2009 (restyling del 2010) - F.C.
Tipo
Premium
Segmento
utilitarie
Carrozzeria
Cabriolet
Porte
2 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore: Sergio Chierici

Tag: Curiosità , Mini , auto inglesi


Listino Mini MINI

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
One Cabrio anteriore benzina 98 1.6 4 € 22.200

LISTINO

Cooper Cabrio anteriore benzina 122 1.6 4 € 24.850

LISTINO

Cooper D Cabrio anteriore diesel 112 1.6 4 € 26.450

LISTINO

Cooper D Automatica Cabrio anteriore diesel 112 2.0 4 € 28.150

LISTINO

Cooper S Cabrio anteriore benzina 184 1.6 4 € 29.500

LISTINO

Cooper SD Cabrio anteriore diesel 143 2.0 4 € 30.500

LISTINO

John Cooper Works Cabrio anteriore benzina 211 1.6 4 € 35.050

LISTINO

 

Top