dalla Home

Curiosità

pubblicato il 10 luglio 2014

Exagon Furtive-eGT, supercar elettrica alla francese

Quattro posti, telaio in fibra di carbonio e 402 CV per uno 0-100 in appena 3,5 secondi

Exagon Furtive-eGT, supercar elettrica alla francese
Galleria fotografica - Exagon Furtive-eGTGalleria fotografica - Exagon Furtive-eGT
  • Exagon Furtive-eGT - anteprima 1
  • Exagon Furtive-eGT - anteprima 2
  • Exagon Furtive-eGT - anteprima 3
  • Exagon Furtive-eGT - anteprima 4
  • Exagon Furtive-eGT - anteprima 5
  • Exagon Furtive-eGT - anteprima 6

Anche la Francia ha la sua supercar da contrapporre alle più famose GT italiane e tedesche ed è un’elettrica con più di 400 CV e telaio in fibra di carbonio. La Exagon Furtive-eGT ha infatti superato la fase del prototipo da salone per diventare una vettura stradale prodotta artigianalmente in piccola serie. La Furtive-eGT si presenta sul ristretto mercato delle sportive estreme di lusso con una quattro posti dal telaio monoscocca in fibra di carbonio, due motori elettrici da 201 CV l’uno e prestazioni mozzafiato come i 3,5 secondi per raggiungere i 100 km/h da fermo. Grazie alla potenza massima di circa 402 CV e un picco di coppia di 516 Nm scaricata a terra dalle ruote posteriori la Furtive-eGT garantisce quindi un piacere di guida di alto livello, con una velocità massima limitata elettronicamente a 250 km/h.

La parte più pregiata della Exagon Furtive-eGT, degna quasi di una Formula 1, è la scocca portante in fibra di carbonio e pannelli a nido d’ape a cui è fissato un sottotelaio posteriore in fusione d’alluminio. L’intera struttura portante pesa solo 124 kg e offre un ottimo rapporto fra rigidità e peso. Il piccolo costruttore francese Exagon Motors si è affidato a Siemens per i due motori elettrici da 201 CV ciascuno, a SAFT per le batterie agli ioni di litio di ultima generazione (53 kWh) e a Michelin per assi e pneumatici. Ogni Exagon Furtive-eGT viene realizzata a mano secondo le richieste del cliente, un metodo produttivo che il fondatore della Casa francese assimila a quello dell’alta gioielleria. Il prezzo non è stato ancora annunciato, ma la lista degli ordini è già stata riempita da clienti di tutto il mondo.

Autore:

Tag: Curiosità , auto europee , auto elettrica


Top